Da Milano agli Stati Uniti, tra ricordi di scuola e storie di successo

Lunedì 27 e martedì 28 maggio due sono gli appuntamenti in calendario per gli appassionati di lettura a Milano.
Il primo è alla libreria Claudiana, per la presentazione del libro di  Tilly Alphandéry-Weiss, “Via Eupili…ricordi”(Proedi, 2013); il secondo è alla sede della Francesco Brioschi Editore per la presentazione di “America, terra promessa” di Gianna Pontecorboli (F. Brioschi Editore, 2013).

Il libro di Tilly Alphandéry-Weiss, è scritto sul filo dei ricordi di un’epoca ormai chiusa, quella della scuola ebraica di via Eupili, aperta nel 1938 per ospitare i ragazzi espulsi dalle scuole pubbliche. Riaperta alla fine della guerra, nell’ottobre del 1945, soprattutto per volontà di Sally Mayer, continuò a funzionare fino al 1964, fino a quando cioè entrò in funzione la più moderna e attrezzata sede di via Sally Mayer.

Tilly Alphandéry-Weiss nel suo libro ricorda gli anni trascorsi in via Eupili, offrendo un racconto tutto personale e vivace di una stagione unica, di grande entusiasmo e ricostruzione che coinvolse tutti, studenti e insegnanti.  L’autrice, fuggita dall’Italia insieme ai genitori quando aveva solo due anni, frequentò la scuola nei pressi di Corso Sempione, a partire dal 1948, e di quel periodo rievoca storie, figure, senza tralasciare aneddoti divertenti.
Del gruppo di studenti che frequentarono la scuola di via Eupili, ci sono anche Daniel Fishman e Dani Schauman che proprio per questo sono stati invitati a presentare il libro della Alphandéry-Weiss e a raccontare a loro volta, le loro storie, i loro ricordi.

Il secondo appuntamento, martedì 28 maggio, è con il libro di Gianna Pontecorboli, “America nuova terra promessa. Storie di ebrei in fuga dal fascismo”. Il volume sarà presentato nella sede dell’editore Francesco Brioschi, (in via Santa Valeria 3, a Milano), e vedrà la partecipazione, insieme all’autrice, dello scrittore Sandro Gerbi e di Renata Broggini, autrice di un ampio lavoro di ricerca sui rifugiati ebrei italiani in Svizzera.
La Pontecorboli, giornalista, corrispondente dagli Stati Uniti, ha ricostruito attraverso le testimonianze, le storie dei molti ebrei italiani, che fuggiti dall’Italia fascista delle leggi razziali, trovarono rifugio negli Stati Uniti.
Fra di essi anche professori universitari, avvocati, scienziati, giornalisti e artisti che, lontano dal loro paese, dalle loro famiglie, riuscirono fra mille difficoltà a ricostruirsi una vita e una carriera, ripartendo da zero. Molti di loro non abbandonarono mai l’idea di tornare un giorno in Italia e partecipare alla ricostruzione del paese; altri invece decisero di rimanere, di piantare in quella terra che li aveva accolti, nuove radici. Ed è proprio la storia di questi ultimi che Gianna Pontecorboli, ripercorre in questo libro, già presentato a Genova e in calendario anche a Roma per il prossimo 30 maggio (Libreria Ebraica Kiryat Sefer – via del Tempio, 2, ore 18.00).

Tilly Alphandery-Weiss, “Via Eupili…ricordi”.
Lunedì 27 maggio
ore 18.00
Libreria Claudiana
via Francesco Sforza, 12
Milano

Gianna Pontecorboli, ” America, nuova terra promessa”
Martedì 28 maggio
ore 18.00
Francesco Brioschi Editore
via Santa Valeria, 3
Milano

Menu