A Michael Douglas va il Genesis Prize, il Nobel ebraico

michael douglas“La tenda di Abramo aveva i suoi lembi aperti e quindi speriamo che dal momento che circa la metà della popolazione ebraica nel mondo è al di fuori di Israele, possiamo trovare il modo di comprenderci meglio l’un l’altro e crescere insieme”. Parole dell’attore americano Michael Douglas, a cui quest’anno è stato assegnato il premio Genesis, soprannominato il ‘Nobel ebraico’.

Come riporta il Times of Israel, Douglas, che solo di recente ha abbracciato le sue radici ebraiche, ha giurato di utilizzare il milione dollari ricevuto dal premio Genesis di costruire ponti tra Israele e le comunità ebraiche sempre più assimilate in tutto il mondo.

Il Premio Genesis è stato inaugurato lo scorso anno in collaborazione tra l’ufficio del Primo Ministro e  la Filantropia Gruppo Genesi, un gruppo no-profit che promuove l’educazione ebraica per gli ebrei di lingua russa in tutto il mondo, e l’ufficio del presidente dell’Agenzia Ebraica. Quest’anno il premio è stato assegnato all’attore americano per i suoi traguardi professionali e il suo amore per la cultura ebraica e Israele. La premiazione è avvenuta giovedì 18 giugno alla Cinematheque di Gerusalemme.

Douglas, accompagnato dalla moglie, l’attrice Catherine Zeta-Jones, e i loro due figli, è in Israele questa settimana per accettare il premio Genesis.  Jay Leno ospiterà l’evento in pompa magna, ed è prevista la presenza del primo ministro Benjamin Netanyahu per presentare il premio.

Douglas, conosciuto per una carriera di ruoli macho e talvolta moralmente ambigui, ha vinto l’Oscar come miglior attore per protagonista nel film del 1987 “Wall Street”. Altri film famosi sono “Attrazione fatale”, “Basic Instinct” e “Traffic”. Ha anche vinto un Emmy nel 2013 per la sua interpretazione di Liberace nella produzione HBO “Behind the Candelabra”. Sarà il protagonista nel prossimo film di supereroi “Ant-Man”.

Per Douglas, il premio Genesis corona un processo di riavvicinamento all’ebraismo e a Israele. Suo padre, l’attore Kirk Douglas, era nato Issur Danielovitch da genitori russi immigrati e cresciuto come un Ebreo ortodosso. Ma si allontanò dalla sua fede. La madre di Michael Douglas, l’attrice Diane Dill, non è ebrea.

Douglas ha detto che ha cominciato ad essere attratto dall’ebraismo dopo che suo padre è sopravvissuto a un incidente di elicottero nel 1991 in cui sono morti gli altri due passeggeri. Dopo quel fatto, suo padre cominciò a studiare la Bibbia con un rabbino. “Sono stato certamente toccato dalla spiritualità che ciò gli ha portato”, ha detto.

Più di recente, ha detto che suo figlio Dylan era cresciuto con un forte interesse all’ebraismo  e che aveva deciso di fare il bar mitzvah, che è stato celebrato a Gerusalemme.

Menu