Giocatori del Chelsea durante una partita

Inghilterra: gli ultrà del Chelsea gridano slogan antisemiti

Mondo

di Paolo Castellano
I tifosi del Chelsea sono stati sorpresi a cantare dei cori antisemiti durante una partita avvenuta 5 giorni dopo che la squadra inglese di calcio aveva lanciato una campagna per sensibilizzare i suoi sostenitori sui danni dell’antisemitismo. Un episodio simile a quello che ha visto i tifosi della Lazio mettere degli adesivi con il volto di Anna Frank e che pone sotto i riflettori, ancora una volta, il sempre attuale problema del razzismo e dell’antisemitismo negli stadi.

Dopo la sconfitta (4 – 1) del Chelsea nella partita di Premier League (campionato inglese) contro gli avversari del Watford avvenuta il 5 febbraio, un anonimo tifoso del Chelsea ha riferito alla testata giornalistica Jewish News di essere stato sommerso da “una valanga” di insulti antisemiti e ha deciso così di lasciare il suo posto allo stadio per salvaguardare la propria incolumità, ha riportato Haaretz.

Anche Jonathan Metliss, che guida un’associazione che combatte il razzismo dei tifosi europei chiamata Action Against Discrimination, ha detto di aver sentito i cori antisemiti. Egli infatti era presente alla partita e ha inoltre dichiarato al Jewish News di aver scattato delle foto  ai responsabili degli insulti razziali per metterle a disposizione degli investigatori.

Lo scorso mese, il Chelsea ha annunciato che probabilmente collaborerà con l’Anne Frank House, un museo ebraico di Londra e altre organizzazioni per progettare dei corsi sulla cultura ebraica nelle scuole primarie. Sarà lanciato anche un programma educativo per i tifosi che sono stati cacciati dallo stadio per comportamenti antisemiti.

Nel frattempo, dopo un altro incontro di Premier League avvenuto il 4 febbraio, si sono registrati ulteriori comportamenti razzisti da parte degli ultrà del Liverpool. I tifosi avrebbero urlato degli slogan antisemiti verso i giocatori della squadra Tottenham Hotspur. La polizia sta indagando sull’incidente, ha riportato Haaretz.

Il Tottenham è considerato da molto tempo una squadra “ebraica” perché ha molti tifosi tra gli ebrei che risiedono nella zona nord di Londra.

Menu