Regno Unito: libro di scuola accusa Israele di essere responsabile per l’11 settembre

Mondo

di Nathan Greppi
Nel suo recente discorso alla Sapienza, Liliana Segre ha messo in rilievo l’importanza dello studio e della conoscenza per i giovani. Perché anche i più piccoli semi di odio posso generare enormi piante carnivore, se crescono con il giusto concime, che nel caso degli studenti può anche essere un testo scolastico. Ed è proprio ciò che è emerso recentemente nel Regno Unito, dove un libro di testo uscito nel maggio 2019 accusa Israele di essere responsabile per gli attentati dell’11 settembre 2001.

Il testo si intitola Understanding History: Key Stage 3: Britain in the wider world, Roman times–present, ed è destinato agli studenti britannici dagli 11 ai 14 anni. A pagina 241, dove si parla della storia del Medio Oriente, vi è un quesito a cui rispondere: “Come si può sostenere che la creazione d’Israele è stata sul lungo periodo una delle cause degli attacchi dell’11 settembre?” Inoltre, nel paragrafo precedente si accusa indirettamente Israele di aver causato l’esodo di mezzo milione di palestinesi.

Non è la prima volta che, in Occidente, si trovano testi scolastici con messaggi antisemiti e/o antisionisti, analoghi a quelli delle scuole palestinesi: nel novembre 2014 era emerso che in una scuola saudita di Vienna si diffondevano varie teorie del complotto sugli ebrei che governerebbero il mondo.

Menu