La squadra di calcio israeliana Maccabi Haifa

Partita Maccabi Haifa – Strasburgo: cancellato all’ultimo il divieto ai tifosi israeliani di portare bandiere e magliette fuori dallo stadio. Ma la polemica resta

Mondo

di Redazione
Un’ora prima dell’inizio della partita Strasburgo-Maccabi Haifa, l’autorità di polizia francese e il governatore della contea di Strasburgo hanno annullato la decisione di vietare le bandiere israeliane e limitare la quantità di tifosi israeliani autorizzati a partecipare alla partita di UEFA Europa League di giovedì tra Maccabi Haifa e RC Strasbourg Alsace.

All’inizio della giornata, il governatore della contea aveva fatto infuriare i tifosi di calcio israeliani, per non parlare del Ministero della Cultura e dello Sport e del Ministero degli Affari Esteri, quando ha limitato il numero di tifosi israeliani autorizzati ad entrare nello Stade de la Meinau. Il ministro della Cultura e dello Sport Miri Regev aveva definito la decisione “incredibile” e ha dichiarato che è “impensabile che un sostenitore di una squadra israeliana possa andare in giro in uno stadio sportivo francese e gli è vietato portare il suo la bandiera della squadra o la bandiera nazionale. ”

Il decreto proibiva a “qualsiasi persona che sostenga di essere tifoso del Maccabi Haifa FC, o si comporti come tale, di guidare o parcheggiare su strade pubbliche” in alcune aree di Strasburgo come la stazione e i suoi dintorni, una parte dal centro città e intorno allo stadio.

Tuttavia, poco più di un’ora prima delle 19:45 calcio d’inizio, l’autorità di polizia francese ha annullato la decisione, ma ha chiarito che le bandiere israeliane erano ammesse solo all’interno dello stadio e non nelle strade o nelle piazze esterne.

Mille tifosi israeliani sono attesi durante questa partita. Tuttavia, è stato vietato loro di mostrare i colori del loro paese o della squadra di Haifa tra mezzogiorno e la mezzanotte di giovedì.

Contattato da RMC Sport, il club israeliano aveva dichiarato di essere particolarmente sorpreso da queste misure.”Siamo molto sorpresi da questo decreto, non capiamo questa decisione. Per noi questo va contro lo spirito dello sport. Quando i fan francesi verranno in Israele, presteremo particolare attenzione al fatto che possono muoversi liberamente e indossare i colori del loro club e del loro paese”, ha dichiarato il responsabile della comunicazione Maccabi Haifa.

Menu