Laburisti contro Corbyn: “ha lasciato crescere l’antisemitismo”

Mondo

di Nathan Greppi
Mercoledì 17 luglio 67 membri del Partito Laburista Inglese hanno pubblicato sul quotidiano The Guardian un’intera pagina in cui accusano il capo del partito Jeremy Corbyn di aver permesso all’antisemitismo di crescere nel loro partito.

Secondo la rivista Time, i firmatari sono tutti rappresentanti del Labour che siedono nella Camera dei Lord, da tempo critici dell’operato di Corbyn. “Il Partito Laburista accetta tutti,” si legge nella lettera, “senza distinzioni di razza, credo, età, sesso o orientamento sessuale (eccetto, a quanto pare, gli ebrei).” Questo è il tuo lascito, Signor Corbyn.”

La lettera prosegue così: “Non ti stiamo chiedendo se sei un antisemita. Noi stiamo dicendo che in quanto leader sei responsabile per aver permesso all’antisemitismo di crescere nel nostro partito e aver presieduto alla fase più vergognosa nella storia del Labour. Hai fallito nel difendere i valori antirazzisti del nostro partito. E pertanto hai fallito nella prova della leadership.”

Questa dichiarazione arriva pochi giorni dopo che un documentario della BBC ha rivelato che Corbyn ha cercato di ostacolare le indagini interne al partito su esponenti antisemiti.

La pubblicitò sul Guardian contro Corbyn

Menu