Jihadisti invitano ad attaccare la delegazione israeliana e altre alle Olimpiadi di Rio de Janeiro

di Ilaria Myr

Il parco olimpico di Rio de Janeiro per le Olimpiadi 2016
Il parco olimpico di Rio de Janeiro per le Olimpiadi 2016

In vista delle Olimpiadi che si terranno a Rio de Janeiro dal 5 agosto, i terroristi islamici hanno dato direttive ai “lupi solitari” di fare degli attacchi alla delegazione israeliane e ad altre occidentali. Lo riporta il sito JTA.

Citando il portale di news Foreign Desk, il sito dell’organizzazione ebraica riferisce che starebbe circolando sui social media una lista di direttive per i jihadisti per colpire gli atleti americani, britannici, francesi e israeliani. Nei testi  dei ‘consigli’ ai terroristi si legge: “un piccolo attacco con il coltello agli americani/israeliani in questi luoghi avrà un maggiore effetto mediatico che qualsiasi altro attacco, se Allah lo vuole”.

“La vostra chance di prendere parte alla Jihad globale è qui! La vostra chance di diventare un martire è qui!” recita ancora il tetso, citando le facili procedure per ottenere un visto pe run vaiggio in Brasile così come la grande disponibilità di armi da fuoco nelle favelas.

“Tra i peggiori nemici, i più famosi per i musulmani generale sono gli israeliani. I musulmani in generale tutti sono d’accordo con questo assunto e ciò provoca ancora più popolarità per i Mujahideen tra i musulmani “, dicono i jihadisti sui social media.

In parallelo, la polizia brasiliana giovedì 21 luglio ha ordinato la detenzione di 12 persone che avrebbero giurato fedeltà al gruppo Stato islamico attraverso i social media e discusso possibili attacchi durante i Giochi. L’operazione di polizia, denominata “hashtag” è stata annunciata dal ministro della giustizia, Alexandre Moraes, giovedì mattina in una conferenza stampa a Brasilia. Gli arresti sono avvenuti sulla base di una nuova legge anti-terrorismo del Brasile che i funzionari ebrei avevano sostenuto.

“C’è un solo modo per affrontare il terrorismo con efficienza: la prevenzione” aveva dichiarato a marzo Fernando Lottenberg, presidente del brasiliano Israelita Confederazione, al sito JTA.

“La rete di reclutamento dello Stato Islamico sparsa per le città brasiliane e su internet è cresciuta ed è sempre più composta da specialisti. Abbiamo incontrato membri del Congresso e le autorità federali molte volte per esprimere la necessità di tale normativa”, ha detto.

Presumibilmente membri di un gruppo chiamato “I difensori della Sharia, si ritiene che gli arrestati siano in contatto on-line attraverso i social media con i membri dello Stato islamico. Sono inoltre segnalati per aver discusso l’acquisizione di AK-47 fucili d’assalto e celebrato i recenti attacchi terroristici di Orlando e Nizza.

Le Olimpiadi di Rio iniziano il 5 di agosto 5. Tra 500.000 e 1 milione di turisti sono attesi nella seconda città più grande del Brasile, tra cui circa 10.000 israeliani che vengono a vedere la loro più grande delegazione che abbia mai partecipato ai Giochi Olimpici.