Israele in Formula 1

Mondo

Chanoch Nissany costituisce un evento storico perché è diventato in assoluto il primo pilota israeliano in Formula 1, il più prestigioso evento dell’automobilismo da corsa. Nissany, che vive a Budapest, corre per il team italiano Minardi.

Quando ha corso il Grand Prix ungherese nel luglio 2005 con i suoi 47 anni è stato il più anziano pilota di Formula 1. L’israeliano che fu ingaggiato dapprima da Minardi come collaudatore, è anche il primo ebreo a correre nel campionato di Formula Uno.

Dopo il successo dell’anno scorso il patron del team Minardi, Paul Stoddart, ha detto:”Oltre a fornire al nostro staff tecnico ulteriori dati utili, sono certo che la sua presenza in pista contribuirà a mettere in evidenza la Formula 1 in Israele e in Ungheria, dove lui è molto polare. Servirà al campionato del mondo”.

Nissany si è avvicinato al mondo delle corse solo come hobby ed è anche un imprenditore di successo in Ungheria. Ha iniziato la sua carriera nel campionato nazionale ungherese di Formula 2000 nel 2002 ed è stato secondo nella sua prima stagione. Da allora ci sono stati progressi, Formula 3000 fino a diventare pilota di Formula 1.

Il pilota è assai orgoglioso della sua lealtà al suo paese di nascita e a quello di residenza: quando corre è fiero di mostrarla: “Il design del mio casco è stata una mia idea, spiega. I colori bianco e azzurro rappresentano i colori della bandiera israeliana e quindi la mia nazionalità, mentre il verde sul davanti e sul lato inferiore è quello del tricolore ungherese e significa il rispetto che nutro per quel paese dove ho iniziato la mia carriera di pilota e dove, con la patente di guida ungherese, ho ottenuto dei buoni risultati.”

Menu