Il Premio Israele a Ezer Mizion

Mondo

L’Organizzazione vincitrice del Premio Israele a favore degli ebrei di tutto il mondo

Quando lo scorso Yom Ha-‘atzmaut (Festa dell’Indipendenza) Chananya Chollak e Bracha Zisser si sono alzati per ricevere il Premio Israele in rappresentanza dell’organizzazione Ezer Mizion, fra il pubblico è scoppiato un applauso spontaneo, trasformatosi immediatamente in una vera e propria ovazione.

Ezer Mizion è stato scelto come destinatario della più prestigiosa onoreficenza israeliana per la “lodevolissima impresa e l’eccezionale contributo al paese e alla società”, in quanto fornisce assistenza para-medica ai malati ed ai disabili israeliani.

Fondato nel 1979 da Chananya Chollak, ora presidente internazionale dell’organizzazione, Ezer Mizion occupa una nicchia tutta particolare nella vita di Israele. La sua vasta scelta di servizi gratuiti comprende ambulanze e trasporti per anziani e handicappati, prestito di attrezzature mediche e riabilitative, sostegno agli anziani, assistenza ai malati da cancro, programmi per i giovani fisicamente e mentalmente disabili e molti altri servizi. Grazie alle sue 25 succursali sparse in tutto il paese, i suoi oltre 10.000 volontari ed i suoi oltre 650.000 beneficiati all’anno, appartenenti ad ogni settore della popolazione, sono davvero pochi gli israeliani che non abbiano mai avuto a che fare, direttamente o indirettamente, con questa organizzazione.

Il Registro Internazionale dei Donatori di Midollo Osseo

Il programma gestito ed ideato da Ezer Mizion che ha il maggior impatto fra gli ebrei del mondo è il Registro Internazionale di Donatori di Midollo Osseo (BMDR).
Creato nel 1998 dal tycoon dei centri commerciali, nonché presidente della Elbit Medical Imaging, Moti Zisser e da sua moglie, Bracha Zisser, dopo la lotta sostenuta da Moti contro il cancro, il BMDR offre ai malati di cancro ebrei in tutto il mondo la possibilità di vincere la malattia.

I registri di midollo osseo in tutto il mondo servono a localizzare donatori geneticamente compatibili per i malati di cancro, in modo che le cellule staminali del donatore sano possano rimpiazzare il midollo osseo del paziente, malato o danneggiato dalla chemioterapia.
Tuttavia, poiché gli ebrei sono per tradizione endogamici e quindi spesso con una mappa genetica molto specifica, le possibilità di un paziente ebreo di trovare un donatore geneticamente compatibile nei registri generali di donatori di midollo osseo sono veramente minime.

Dai cinquemila campioni di sangue ottenuti dalla prima campagna di raccolta di midollo osseo per un giovane ammalato di cancro, il Registro dei Donatori di Midollo Osseo di Ezer Mizion ha superato oggi i 350.000 iscritti. La proiezione effettuata dal Ministero Israeliano della Salute prevede che con 600.000 iscritti, il BMDR sia in grado di trovare donatori praticamente per ogni ebreo al mondo, che necessiti di un trapianto di cellule staminali.

Ezer Mizion lancia campagne periodiche per registrare nuovi donatori potenziali. Nel corso dell’ultima campagna si sono iscritte 31.000 persone provenienti da ogni parte di Israele. Inoltre, in seguito ad un accordo senza precedenti fra Ezer Mizion e Tsahal, l’esercito israeliano, le nuove reclute possono, se vogliono, iscriversi al Registro dei Donatori di Midollo Osseo nel corso dei normali procedimenti di arruolamento. Un ambulatorio speciale per il rilevamento di campioni di sangue è stato creato nel Centro di Arruolamento di Tel HaShomer. Quasi 70.000 nuove reclute si sono già iscritte, di cui 130 sono risultati immediatamente idonei a servire da donatori.
“Questi ragazzi sono il tipo ideale di donatore potenziale – afferma Brache Zisser, direttrice del Registro – Sono giovani e sani ed arricchiscono il registro con una grande varietà di background genetici”.

Con i suoi 350.000 donatori potenziali già iscritti nel Registro, Ezer Mizion ha già abbondantemente superato la metà della strada verso il traguardo dei 600.000. L’unico ostacolo verso il raggiungimento della magica cifra di 600.000 è rappresentato puramente e semplicemente dal denaro. Testare e catalogare ciascun campione di sangue offerto dai donatori potenziali costa 45 dollari: in tutto, sono necessari meno di 12 milioni di dollari. Questa cifra non è al di là di ogni possibilità, sottolinea Zisser, facendo notare che il Registro serve da polizza di assicurazione per tutti gli ebrei del mondo.

Menu