Auschwitz-Birkenau

Il 66% dei millennials americani non conosce Auschwitz. Lo rivela un sondaggio della Claims Conference

Mondo

di Paolo Castellano
Un terzo dei cittadini americani non crede che i nazisti abbiano ucciso 6 milioni di ebrei nei campi di concentramento. A dirlo è un recente sondaggio realizzato negli USA. I risultati dell’indagine sono naturalmente tarati sul campione di popolazione intervistato. Tuttavia, il 31% degli interrogati è certo che siano morti 2 milioni o meno di ebrei durante la Shoah. Il 66% dei millennials non sa addirittura che cosa sia Auschwitz.

Come riporta Israel National News, il sondaggio è stato realizzato per Yom HaShoah (Giornata del ricordo dell’Olocausto) dal Schoen Consulting, un’azienda di statistica con base a New York, per conto della Conferenza sui reclami (Jewish Material Claims Against Germany). La Conferenza sui reclami è un’organizzazione religiosa che si batte per ottenere i risarcimenti e le restituzioni dei beni degli ebrei uccisi dalla Germania nazista.

I risultati del sondaggio testimoniano che il 70% degli adulti pensa che l’attenzione intorno ai temi sulla Shoah stia calando. Gli intervistati sono inoltre seriamente preoccupati per le conseguenze della perdita della memoria storica. Il 58% sostiene infatti che un evento simile alla Tragedia ebraica possa ripresentarsi ai giorni nostri.

Altre percentuali però risultano ancora più sconcertanti. L’11% degli adulti e il 22% dei millennials americani ignorano il significato di Shoah o non sono sicuri di averne sentito parlare. Per di più, il 31% degli adulti e il 41% dei millennials sono sicuri che 2 milioni sia la cifra esatta delle uccisioni dei nazisti. Non solo, il 45% degli adulti e il 49% dei millennials non sanno citare il nome di nessun campo di concentramento o ghetto.

Ci sono però anche delle note positive. Molti intervistati desiderano che gli Stati Uniti incrementino l’educazione e i corsi sulla Shoah. Un alto numero di adulti, il 93%, giudica necessario un percorso scolastico incentrato sullo studio del genocidio ebraico. Inoltre l’80% crede che lo studio della Shoah sia fondamentale per non ripetere gli orrori del passato.

@castelpao

Menu