Baviera: deputati dell’AfD escono durante l’intervento della sopravvissuta alla Shoah

Mondo

di Redazione
Durante una cerimonia commemorativa delle vittime del nazionalsocialismo tenuta il  23 gennaio al parlamento della Baviera, la maggior parte dei deputati di Alternativa per la Germania (AfD) ha abbandonato l’aula. Secondo quanto riportato dal Times of Israel i deputati si sono alzati e sono usciti dopo che la sopravvissuta alla Shoah Charlotte Knobloch, ex capo del Consiglio centrale tedesco degli ebrei, ha chiamato il partito per nome, dicendo “questa cosiddetta alternativa per la Germania basa la sua politica sull’odio e l’emarginazione”.

In vista dell’osservanza della Giornata internazionale della memoria dell’Olocausto, Knobloch ha dichiarato che l’AfD “ha minimizzato i crimini dei nazisti e ha stretto legami con l’estrema destra”.

Il presidente della Baviera, Markus Soeder, ha definito la protesta di AfD “irrispettosa”.

Un partito estremista al parlamento

L’AfD è entrato per la prima volta nel parlamento bavarese lo scorso anno ed è attualmente all’opposizione con 22 su 205 seggi. Ma la sua deriva verso destra ha spinto alcuni membri importanti nel corso degli anni a lasciare il partito.

La scorsa settimana, l’agenzia di intelligence interna del paese ha detto che stava mettendo l’Alternativa per la Germania sotto crescente osservazione, per timore che flirtasse con l’estremismo.

Il servizio di intelligence nazionale BfV ha affermato che esaminerà i commenti pubblici dei membri di AfD e dei suoi legami con gruppi estremisti, ma ha smesso di mettere il partito nel suo insieme sotto sorveglianza segreta.

Il capo del BfV ha aggiunto che la sezione giovanile del partito e una fazione di partito legata a un leader di spicco nella Germania orientale, Bjoern Hoecke, verranno esaminate ancora più da vicino perché ci sono prove sufficienti per indicare che possano essere classificate come “organizzazioni estremiste”.

Per approfondire il tema dell’antisemitismo in Germania, leggere l’inchiesta di Mosaico.

(Foto: Times of Israel, Peter Kneffel/dpa via AP)

Menu