“L’Ultima Cena di Netanyahu”. Una scultura a Tel Aviv contro il premier d’Israele

di Paolo Castellano

Un’installazione artistica in piazza Rabin a Tel Aviv sta infiammando l’opinione pubblica, in un crescendo di proteste contro l’attuale governo israeliano accusato di non aver saputo affrontare adeguatamente la diffusione del Covid-19, sia da un punto di vista economico che sanitario.

Come si evince dalle immagini diffuse da Reuters il 29 luglio, la composizione artistica è una rivisitazione satirica dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, affresco rinascimentale realizzato verso la fine del Quattrocento che si trova a Milano nel santuario di Santa Maria delle Grazie.

L’artista israeliano Itay Zalait ha infatti creato una statua di Benjamin Netanyahu che si abbuffa in solitaria, afferrando una torta che ricorda la bandiera d’Israele. La riproduzione inanimata del premier israeliano è seduta da sola davanti a un lungo tavolo di 10 metri, su cui si trovano due candelabri, lo champagne Moet & Chandon, lo scotch Chivas Regal e il cognac Courvoisier, affiancati da molta frutta e carne. In disparte ci sono anche dei sigari.

Gli oggetti posizionati da Zalait sono un chiaro riferimento alle recenti inchieste che hanno coinvolto Netanyahu e sua moglie. Tali accuse di malversazione sono però state respinte dall’attuale premier israeliano che ha negato qualsiasi illecito nei tre casi di corruzione intentati contro di lui. Il processo Netanyahu si è aperto a maggio e le audizioni dei primi testimoni sono previste per gennaio.

Per quanto riguarda l’installazione artistica, Netanyahu ha giudicato negativamente l’opera, considerandola una minaccia di morte dato che Gesù dopo la sua Ultima cena venne poi crocifisso pubblicamente.

L’opera artistica ha calamitato l’attenzione degli israeliani muniti di mascherina e smartphone che non si stancano di immortalare la scultura tuttora presente in piazza Rabin a Tel Aviv, dove in queste settimane sono state organizzate diverse manifestazioni contro il governo in carica.

«Molte persone pensano che Netanyahu sia un genio –  Mr Economia, Mr Sicurezza – e più di chiunque, lo considerano come il figlio di D-o», ha dichiarato Zalait, svelando il significato della sua scultura. «Mr. Economia… quando le persone non hanno cibo da dare ai loro figli», ha poi aggiunto l’artista.

Menu