Israele. Arrestati dieci estremisti di destra del gruppo Lehava

di

Benzi Gopstein, leader del movimento Lehava arrestato insieme ad altri nove membri del gruppo
Benzi Gopstein, leader del movimento Lehava arrestato insieme ad altri nove membri del gruppo

La polizia israeliana ha arrestato dieci militanti del gruppo di estrema destra chiamato Lehava con l’accusa di istigazione alla violenza sulla base di ideali nazionalisti. Tra gli arrestati vi è anche il capo dell’organizzazione, Benzi Gopstein.

Le autorità hanno interrogato i sospettati in merito a un incendio doloso e ad atti vandalici effettuati contro una scuola ebraica-araba a Gerusalemme nello scorso mese.

Il gruppo estremista, molto attivo nella lotta contro l’assimilazione, segue gli insegnamenti del fondatore della Lega di Difesa Meir Kahane, il cui partito Kach fu bandito dalle autorità israeliane per incitamento al razzismo.

lehavaNon mancano però le polemiche: vi è infatti chi, come Anat Hoffmann, direttore dell’IRAC (Israel Religious Action Center), sostiene che questi arresti arrivino troppo tardi. “Dal 2010 abbiamo denunciato almeno 50 atti commessi da Lehava, ma dalle autorità non abbiamo mai avuto risposto – spiega al Times of Israel -. Se questo arresto fosse avvenuto quattro anni fa, forse non sarebbero accaduti alcuni orribili episodi come l’assassinio di Muhammad Abu Khdeir (il giovane palestinese assassinato a giugno da estremisti di destra, ndr)”.