Israele: 9 attacchi incendiari riconosciuti come terroristici

Israele

di

Un quartiere di Haifa colpito dall'incendio
Un quartiere di Haifa colpito dall’incendio

Haïfa, Zichron Yaakov, Tal El, Dolev, Talmon, Neve Tzuf, Nataf, Gilon et Nirit: queste le 9 località devastate dagli incendi dei giorni scorsi riconosciute martedì 29 novembre dalle autorità fiscali israeliane come bersagli di attacchi terroristici a sfondo nazionalista. Lo riporta i24news.

“La conclusione più plausibile su questi luoghi è che ci sono stati dei ‘danni di guerra’ così come vengono definiti nel diritto delle imposte e nella legge sui fondi di indennizzo, o un attacco ostile come definito nella legge della remunerazione delle persone lese. Queste due leggi danno diritto alle vittime a un indennizzo”.

Secondo le prime stime, i danni nella sola città di haifa – una delle più colpite – ammonterebbero a 500.000 milioni di shekel.

Il ministro delle finanze Moshe Kalon, i rappresentanti del suo ministero e quelli del Primo Ministro si riuniranno nella giornata per una riunone speciale a Haifa per valutare e coordinare i danni subiti dalle vittime.

Menu