Germania. Studenti israeliani boicottati al Bundestag

Israele

di Paolo Castellano

Be-an-Intern-in-the-German-BundestagSi ripetono ormai da mesi gli atteggiamenti di intolleranza nei confronti di Israele.
La partecipazione israeliana ad un progetto educativo internazionale ospitato dal parlamento tedesco è stata recentemente oggetto di un boicottaggio al Bundestag. La scorsa settimana i rappresentanti palestinesi e libanesi hanno rifiutato di apparire con i loro omologhi israeliani sul palco durante la celebrazione dell’iniziativa, lo riporta il sito Times of Israel. A quanto si apprende, non è stato preso nessun provvedimento nei confronti di coloro che hanno inscenato il boicottaggio.

Ogni anno la prestigiosa International Parliamentary Scholarship (IPS) dà la possibilità di esercitare l’attività politica per 5 mesi a più di 100 giovani aspiranti politici provenienti da 30 diversi paesi. I neolaureati possono durante questa esperienza lavorare a fianco dei politici tedeschi per maturare la loro prima esperienza politica. Secondo il sito web dell’iniziativa promossa dalla Germania, il programma ha l’obiettivo di fornire “un metodo stimolante d’insegnamento per i giovani riguardo il significato di cooperazione amichevole basato sulla condivisione di valori politici e culturali”.

cupola-del-bundestag_rzr6d.T0Tuttavia, secondo il Times of Israel, la controversia sarebbe scoppiata quest’anno quando – per la prima volta – i rappresentanti sono stati raggruppati secondo le loro regioni di provenienza, e gli israeliani sono stati posizionati accanto ai delegati palestinesi e libanesi in uno degli eventi centrali del programma.

Gli studenti arabi allora hanno sostenuto che avrebbero rifiutato di apparire accanto agli israeliani sullo stesso palco. Inizialmente sembrava che si fosse trovata una soluzione per cui le tre nazioni sarebbero state accompagnate sul palco dai delegati di altre nazioni.
Ma i libanesi e i palestinesi hanno cambiato parere e hanno chiesto agli israeliani di firmare un documento che riconoscesse la presunta “illegalità” dell’occupazione della Palestina da parte di Israele.

La direzione dell’IPS per prima cosa ha avvertito i rappresentanti arabi che sarebbero stati espulsi da programma se avessero insistito nel loro rifiuto, ma alla fine è stato concesso loro di apparire sul palco con le altre nazioni arabe, mentre gli israeliani sono stati costretti a presenziare da soli.

L’incidente diplomatico ha indignato molti dei parlamentari tedeschi, alcuni politici hanno inviato una lettera alla direzione dell’IPS in cui hanno espresso il loro dissenso nei confronti del boicottaggio verso Israele presso il parlamento tedesco.
Il presidente del Bundestag Norbert Lammert è stato menzionato nella lettera, ma non ha preso ancora nessuna decisione in merito.

Menu