Digi-Tel (Aviv): il Comune è online

Israele

Tel Aviv sta per diventare la prima città al mondo dove tutti i servizi amministrativi saranno accessibili e gestibili gratuitamente via web. “Sarà una vera e propria rivoluzione digitale”, ha detto il sindaco della città Ron Huldai nella conferenza stampa di settimana scorsa.
Il progetto si chiama Digi-Tel e partirà già questa estate.
Da pagare tasse e bollette, a iscrivere i figli a scuola o richiedere  permessi e licenze: si potrà fare tutto via web, evitando le code negli uffici. Non solo: i residenti potranno ottenere informazioni personalizzate sugli eventi in programma nei loro quartieri; prenotare e pagare i biglietti per il teatro e gli eventi sportivi, iscrivere i bambini a scuola e alle attività del dopo-scuola; potranno anche essere aggiornati in tempo reale sulla situazione del traffico cittadino, i cantieri aperti, le strade chiuse e le eventuali deviazioni, i parcheggi disponibili. E grazie ad una “club card” personale avranno diritto a sconti per l’ingresso ai musei, agli spettacoli teatrali, ai concerti.

Lo scopo di Digi-Tel, ha spiegato Huldai, è di rendere la vita più semplice ai cittadini e al tempo stesso alleggerire il carico di lavoro dei dipendenti comunali. Tempo e risorse ora destinate al disbrigo di tutte queste pratiche negli uffici del Comune, potranno essere riassegnate ad altri incarichi e ambiti di lavoro. Sarà un risparmio per tutti, ha sottolineato Huldai.

“Ci sono tanti giovani impegnati nel settore delle tecnologie, e abbiamo incoraggiato gli imprenditori più creativi a trasferirsi in città creando business incubator per le imprese e lavorando a stretto contatto con le tante start-up che hanno aperto uffici nel centro di Tel Aviv.  Ora vogliamo sfruttare tutti questi talenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini. La nostra visione e politica è quella di rendere tutto il più trasparente e aperto possibile ai residenti”.

Tel Aviv del resto ha già percorso un discreto cammino sulla strada della trasparenza e condivisione dei dati: permessi di costruzione, report e protocolli di pianificazione urbanistica, edilizia e istruzioni sono già stati digitalizzati. Tra non molto, tutti i dati relativi all’amministrazione comunale saranno accessibili online e gratuitamente, grazie a singole applicazioni che consentiranno a chiunque lo desideri di controllare e verificare le informazioni tramite i propri dispositivi mobili.

E proprio questa sembra la parte più innovativa e interessante dell’intero progetto. Come ha spiegato uno dei funzionari del comune presente alla conferenza stampa, “gli sviluppatori web avranno accesso ad una piattaforma dalla quale potranno attingere dati, sfruttarli in maniera creativa per realizzare nuove applicazioni utili al miglioramento dei  servizi e della vita dei cittadini. Si pensi per esempio ad un’app che sfrutti la geolocalizzazione e la banca dati sui permessi di costruzione: la verifica della regolarità dei lavori diventa estremamente rapida e possibile per chiunque”, (a cominciare dal Comune stesso). Per favorire lo sviluppo di queste nuove applicazioni di pubblica utilità, il Comune di Tel Aviv ha in programma per la fine dell’anno, anche un bando di concorso rivolto proprio agli sviluppatori web.

Va aggiunto a tutto questo che il Digi-Tel prevede che in gran parte della città vi siano stazioni di accesso gratuito wii-fii a tempo illimitato – dalle spiagge ai supermercati, alle vie e piazze principali della città. Grazie a questo servizio, molti residenti potranno persino evitare di fare abbonamenti a pagamento per la connessione internet da casa: potranno usare quello gratuito offerto dal Comune!

Menu