Il logo di Eurovision 2019

Al via l’Eurovision Song Contest a Tel Aviv

Israele

di Marina Gersony
Il conto alla rovescia è iniziato. Mancano pochi giorni alla grande festa dell’Eurovision Song Contest che si svolgerà a Tel Aviv tra 14 e il 18 maggio.  Anche quest’anno la nota rassegna musicale europea riunirà i più grandi talenti del Continente.

Per l’occasione la città è pronta ad accogliere turisti e visitatori provenienti da tutto il mondo. Sono previste oltre 10.000 presenze per questa 64esima edizione dell’Eurovision, la terza in Israele dopo quelle del 1979 e del 1999. Non solo: Tel Aviv accoglierà i turisti della rassegna con le tradizionali cene di Shabbat nelle case dei suoi abitanti grazie all’iniziativa Shabbat Dinner Project prevista per venerdì 17 maggio, alla vigilia della finale. I visitatori di ogni fede e tradizione potranno così vivere un’esperienza unica entrando in contatto con le secolari tradizioni ebraiche. Questo progetto ricalca un trend sempre più diffuso tra i turisti e i viaggiatori nel mondo, ossia il “turismo esperienziale”, dove le persone cercano sempre più di immergersi nelle culture locali vivendo delle esperienze autentiche.

Per Israele, Paese ospitante che ha vinto lo scorso anno a Lisbona con il brano Toy di Netta, si esibirà Kobi Marimi, che proporrà la canzone Home. Toccherà invece a Mahmood rappresentare l’Italia: il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo porterà sul palco la sua hit Soldi. Condurranno lo show tre volti noti della televisione israeliana: Erez Tal, Assi AzarLucy Ayoub accanto alla supermodella Bar Rafaeli.

(Guarda il VIDEO)

Ron Huldai, sindaco di Tel Aviv-Yafo, ha dichiarato: «Stiamo lavorando duramente per assicurarci che l’Eurovision Song Contest sia un’esperienza indimenticabile per tutti, inclusi i residenti che vogliono partecipare a questo grande boom turistico. Lo Shabbat Dinner Project è uno dei tanti modi di mettere in relazione migliaia di turisti con le famiglie di Tel Aviv, mostrando loro la splendida tradizione ebraica dello Shabbat in Israele. Io stesso ho già avvisato Yael, mia moglie, di non prendere impegni per il venerdì prima della finale dell’Eurovision, dato che saremo impegnati a cucinare!», ha concluso in sindaco.  (Fonte della dichiarazione: Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo di Milano).

Infine, in considerazione che dal venerdì sera al sabato sera gli ebrei osservanti non possono svolgere una serie di attività lavorative, l’organizzazione ebraica dell’Eurovision Song Contest ha cercato di procurarsi un microfono e degli strumenti che permettessero agli osservanti di partecipare alla gara canora senza violare le leggi della Torà. In un articolo pubblicato su Euronews, si legge che la richiesta è stata avanzata all’Istituto Tzomet, azienda che dal 1976 produce ogni tipo di oggetti che, approvati dai rabbini, possono essere utilizzati durante lo Shabbat.

Le tre dirette live dall’Expo di Tel Aviv dell’Eurovision Song Contest 2019 sono trasmesse come di consueto dalle reti Rai: per le semifinali sarà impegnata Rai 4, mentre la trasmissione della finale verrà curata da Rai 1.

Per maggiori informazioni e Report Live da Tel Aviv: https://www.eurofestivalnews.com/

Menu