Al via i Giochi Europei Maccabi

Israele

Il lungo viaggio della torcia accesa un anno fa alla Tomba dei Maccabei a Mod’in si è concluso nella Judenplatz di Vienna. I Giochi Europei Maccabi, le Olimpiadi ebraiche, possono cominciare!
Stasera  sulla Rathausplatz, la piazza davanti al Municipio di Vienna, si svolgerà  la grande serata inaugurale con la sfilata delle oltre 40 delegazioni nazionali.
2200 atleti, impegnati fino al 13 luglio, in gare di 17 diverse discipline – dal nuoto, al badmington, alla pallavolo, all’hockey su prato, al calcetto.

La delegazione italiana, composta da circa 70 atleti, parteciperà a questi giochi anche “con un esplicito richiamo al 150° anniversario dell’Unità d’Italia” e questo è un motivo ulteriore di apprezzamento, ha scritto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel messaggio inviato al presidente della Federazione Maccabi Italia, Mario Vittorio Pavoncello. “La storia del nostro paese ha visto la presenza feconda e partecipe della comunità ebraica, attiva nei moti risorgimentali e nel processo di costruzione dello stato unitario prima e poi nella edificazione della repubblica democratica”.

Salutati ieri prima della partenza per Vienna, dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dal presidente dell’UCEI, Renzo Gattegna, dal presidente della Comunità di Roma, Riccardo Pacifici e dal rabbino capo Riccardo Di Segni, gli atleti italiani saranno impegnati nelle gare di tennis, badminton, volley femminile, calcetto, basket, golf.

I Giochi Europei Maccabi si svolgono ogni quattro anni, a distanza di due dalle Maccabiadi che si svolgono in Israele – anch’esse ogni quattro anni.
La scelta di Vienna come sede della tredicesima edizione dei Giochi ha una forte rilevanza storica. E’ la prima volta infatti dal 1945 che atleti ebrei provenienti da decine di nazioni, si ritrovano tutti insieme a partecipare ad una manifestazione sportiva su un territorio dell’ex Germania nazista.

Menu