Il Tempio di via Eupili ricorda il suo maestro Rav Elia Richetti z”l

Domenica 27 marzo il kahal di via Eupili si è raccolto, accanto a Nurit e Ishai, nel Bet-keneset che per molti anni è stato guidato da rav Elia Richetti per ricordarlo a un anno dalla sua scomparsa. Oltre alle persone che riempivano la sala molti altri erano collegati da remoto.

In questi mesi gli eupilini hanno continuato ad avvertire la sua presenza con nostalgia e affetto.

Rav Arbib durante il Limmud per Rav Elia Richetti z”l

Per ricordarlo si sono avvicendati sulla tevà il maskil Manuel Moscato, attuale referente del tempio, il rav harashì rav Arbib, rav Momigliano e rav Somekh con un intervento da remoto. Nei loro divré Torà, hanno commentato vari passaggi delle parashot di questi giorni e commenti a proposito di Pesach, mettendoli in relazione con la personalità e i tratti del carattere di rav Richetti.

Rav Richetti era percepito come parte della Comunità e non solo come guida; la sua voce nel canto, le sue battute, le sue derashot e il suo sguardo benevolo rimangono nella memoria e nel cuore.

 

 

Menu