I sigilli di Re Salomone per capire chi siamo

di Naomi Stern


Secondo l’antica tradizione biblica, Schlomo HaMelech, Re Salomone, passato alla storia per la leggendaria saggezza, portava un anello sul quale erano incisi versi della Torà, codici, lettere, nomi di angeli e acrostici. In totale 44 sigilli, che oggi lo studioso e artista Josef Kefir ha riprodotto nella forma e nei simboli originali. Ma i Sigilli di Re Salomone non sono semplici gioielli, ciondoli o anelli. Le creazioni che Josef Kefir, studioso, una delle personalità più eclettiche di Israele (ex manager, ex vice-presidente di Bulthaup design, co-fondatore di IKEA Israele), presenterà a Milano alla Fiera dell’Artigianato (dal 5 al 13 dicembre dalle 10:00 alle 22:30, stand di Israele – tesori della Terra Santa), racchiudono al loro interno millenni di tradizione e di studi qabbalistici.
«Divulgare i Sigilli è importante: hanno il potere di canalizzare l’energia e di aiutarci ad affrontare difficili situazioni», spiega Kefir. Abbondanza, fertilità, prosperità, guarigione, vittoria…: i sigilli sono degli acceleratori energetici, canalizzano le nostre profonde pulsioni (Kefir sarà a Milano il 22 e il 6 dicembre e terrà un seminario presso la Libreria Esoterica, 10.00 – 18.00, Galleria Unione 1, con prenotazione). «Che cosa intendiamo oggi con la parola autenticità? Quale valore rappresenta? Come preservarla in un momento storico così normativo, con regole così rigide? Quando diciamo “Io”, che cosa significa? Nessuno conosce veramente se stesso. Questa è una premessa importante per affrontare ogni viaggio spirituale. Nella vita non esiste la linearità; tutto procede con un andamento a spirale. Capita infatti che, durante il viaggio della nostra esistenza, ci siano momenti in cui si ripetono le stesse cose e si provano le stesse emozioni che abbiamo sperimentato a 5, 10 o 50 anni», spiega Kefir, anticipando alcuni temi del seminario milanese. E prosegue: «Qual è il significato delle parole che usiamo? E come influiscono sulla nostra vita? Le leggi della fisica quantistica ci insegnano che ogni atomo si comporta allo stesso tempo sia come particella sia come onda: per definirne la posizione è necessario lo sguardo di un osservatore, che trasmette le sue frequenze specifiche. La conoscenza dei Sigilli di Schlomò HaMelech ci aiuta a capire su quale frequenza dobbiamo agire per incanalare energie positive. Imparando l’utilizzo dei codici frequenziali dei Sigilli impareremo a “dialogare” con il nostro inconscio». Scriveva Carl Gustav Jung: “Finché non trasformi il tuo inconscio in coscienza, esso continuerà a governare la tua vita, e tu lo chiamerai destino”.
(www.sigillidibenessere.com; tel. 00972544924110; k_s_seal@zahav.net.il; www.kingsolomonseals.com).

Menu