Ricette ebraiche: Latkes per Chanukkà, Vegan e con una pennellata di colore in più

di Michael Soncin

Durante l’estate scorsa mi trovavo a Londra, ero andato per assistere al concerto della mitica reunion delle Spice Girls e nella settimana di vacanza facevo spesso visita al quartiere ashkenazita di chassidim di Stamford Hill, per fare la spesa o pranzare nei ristoranti kasher del posto. A differenza di Milano e di molti altri luoghi, dove si preparano di solito solo durante Chanukkà, lì le latkes (in yiddish) o levivot (in ebraico) vengono cucinate tutto l’anno.
Perché non provare a farle, come vuole la tradizione, di patate – ma in questo caso patate viola – anche di carote arancioni e di zucchine verdi? Latkes tricolori!
Nel prepararle ho optato per una versione vegana, quindi senza uova e condite con crema di rafano o maionese vegetale al posto della classica panna acida.
Ecco fatto! In alcuni casi bisogna proprio dirlo! Non c’è sapore senza colore!

Preparazione

Grattugiare le verdure, lasciando scolare per qualche minuto l’acqua in eccesso, e impastarle con un po’ di farina, aiutandosi – in sostituzione delle uova – con un po’ di olio extra vergine di oliva, fino ad ottenere una consistenza omogenea. Formare poi delle specie di polpettine schiacciate. Nel composto, aggiungete anche un pizzico di sale, del rosmarino tritato molto finemente – come erba aromatica – e ¼ di cipolla grattugiata su ¾ della verdura scelta (zucchine, carote, patate).
Per gli intolleranti al glutine potete utilizzare, al posto della farina, la fecola di patate.
Friggete in olio bollente fino a farle diventare dorate.

Ingredienti

800 grammi di zucchine
800 grammi di patate viola
800 grammi di carote
600 grammi di cipolla bianca
3 rametti di rosmarino
Sale q.b
Farina q.b
4\5 cucchiai d’olio evo per ogni 800 grammi di verdura (da utilizzare nell’impasto)
Olio di girasole (per friggere)
Crema di rafano o maionese vegetale (come condimento finale)
Aneto (come guarnizione sopra la crema di rafano)

Menu