Le 12 App israeliane che semplificano la vita

Tecnologia

di Carlotta Jarach

smartphoneAlzi la mano chi non possiede uno smartphone: per i fortunati (o sfortunati?) detentori di telefonini intelligenti, sono ormai milioni le applicazioni che permettono di semplificare ogni gesto quotidiano. Da quella che ti aiuta a fare la spesa, alla più semplice agenda interattiva, passando per l’app che ti gestisce i conti, alle più educative che insegnano lingue e allenano la memoria, fino alle app che ti modificano le fotografie. Molti di noi si ricorderanno Waze, l’applicazione made in Israel che ha cambiato radicalmente il mondo degli automobilisti: una sorta di social network che in tempo reale ti aggiorna su traffico, posti di blocco, autovelox e molto altro. Ma la lista delle migliori applicazioni israeliane non finisce qui! E infatti Israel21c.org, sito internet specializzato in start-up e innovazioni tecnologiche, ha recentemente stilato una lista delle 12 migliori applicazioni israeliane.

Vediamole nel dettaglio. 

24me
Inserita da Forbes nelle ‘’Sette grandi applicazioni per semplificare la vita’’, questa sorta di assistente personale, oltre alle varie funzioni tipiche di tutte le agende elettroniche, permette un controllo diretto dei pagamenti di bollette e fatture, informandoci di tutte le scadenze tramite un collegamento diretto con la pagina della propria banca: utile per chi si riduce all’ultimo per effettuare un bonifico.

Any.do
Migliore App del 2012, vincitrice anche del titolo di Android’s Best App con oltre 10 milioni di utilizzatori, Any.do permette un’organizzazione efficientissima dei numerosi impegni di ogni giornata: grazie a comandi vocali che si traducono automaticamente in note scritte e ad una condivisione diretta con i famigliari e amici, rappresenta la via ideale per coordinare lavori di gruppo e d’ufficio.

VocalReferences
Pensata soprattutto per i commercianti, questa app offre strumenti utili per catturare, visualizzare e condividere le testimonianze e i commenti dei propri clienti. Sotto forma di file di testo o come video, possono essere condivisi sulle piattaforme social o sui siti personali con il fine ultimo di incrementare le vendite e i visitatori.

Slidely SHOW
Per gli amanti del videomaking, Slidely è l’ideale: presentata come ‘’next-generation personal movie creator’’, grazie ad effetti speciali di slow e fast motion, realizza filmati amatoriali con foto e materiale di archivio direttamente dal telefonino. Diretto accesso a tutti i social per un’immediata condivisione.

Intimate City
Cartoline 2.0: dedicata ai viaggiatori, si tratta di una piattaforma che permette di inviare cartoline virtuali e personalizzate, complete di francobolli, pubbliche o ristrette a una cerchia di persone. Una funzione speciale permette ai membri di Intimate City di porre domande sui viaggi a chiunque usi l’applicazione.

Split
Definita, a ragione, da Israel21c.org “l’antisocial app”, essa utilizza i dati raccolti dagli aggiornamenti dei vari social-network, i cosiddetti “check-in’’ -la possibilità di aggiungere il luogo in cui ci si trova nella didascalia di una foto- per aiutare gli utenti a evitare chiunque non si voglia incontrare. E così, dopo essersi collegati a Facebook, Split invia un avviso ogni volta che le persone selezionate si trovano nelle vicinanze e propone addirittura un percorso su una mappa per evitarle.

NokNok
Come una sorta di Skype, questa applicazione permette di chiamare gratuitamente tutti coloro che la posseggono. Con una caratteristica interessante: ci permette di scoprire come siamo stati salvati nella rubrica di chi chiamiamo.

Camera51
Prima applicazione di questa top twelve ad argomento foto. Unicamente per Android, l’app è diretta al fotografo più inesperto: un complesso algoritmo identifica e analizza gli oggetti, i volti, le forme, le linee e fornisce indicazioni in tempo reale per la corretta posizione della fotocamera, per la messa a fuoco e l’esposizione. Così anche il più imbranato potrà farsi un selfie coi fiocchi.

PanStage
Social per musicisti cantanti e strumentisti che consente di registrare e riprodurre audio ad alta definizione. Permette anche di caricare il solo file audio alla ricerca di un bravo paroliere che possa aggiungere il testo.

Travee
Ideata per chi è spesso all’estero, Travee consente di effettuare chiamate locali o internazionali a basso costo e ricevere chiamate gratis sul proprio numero di telefono, utilizzando qualsiasi tipo di connessione dati. Funziona anche se l’altra persona non ha l’applicazione installata: solo per Android.

GOTit
All’elenco mancava un’applicazione prettamente commerciale: si chiama GOTit e si basa sull’esperienza dei consumatori. Attraverso commenti, suggerimenti e pubblicità dei vari commercianti, cerca di garantire ai nuovi clienti offerte e risparmio.

Askem
Eterni indecisi, bisognosi di conferme -anche da parte di sconosciuti- questa app fa per voi! Com’è facile intuire dal nome, si tratta di un social dove i vari utenti pongono domande: a fianco di una foto si crea un sondaggio al quale chiunque può partecipare. E così, se non sapete come uscire la sera, potete sempre chiedete al web.

Menu