La start up israeliana Pixellot fornisce a FC Barcelona un sistema di registrazione di immagini automatizzato

di Ilaria Ester Ramazzotti
La start up Pixellot, con sede a Petah Tikva vicino a Tel Aviv, e la società FC Barcelona hanno stretto una partnership per l’utilizzo e lo sviluppo di un sistema di registrazione di immagini automatizzato prodotto dall’azienda israeliana. 

Pixellot, specializzata in tecnologie audiovisive per lo sport, lavorerà con la società catalana con il coinvolgimento del centro direzionale e di ricerca Barça Innovation Hub, dove Pixellot disporrà di un’area di lavoro per collaborare con direttori sportivi, allenatori e giocatori. Il club calcistico diventerà così un laboratorio per l’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’automazione della registrazione, del trattamento e della visualizzazione di immagini sportive, raccolte senza alcun operatore o cameraman sia durante le partite che negli allenamenti. 

Il sistema consente l’analisi tecnica e tattica delle prestazioni sportive registrate e fornisce filmati di alta qualità che gli allenatori e gli analisti possono rivedere cogliendo qualsiasi movimento o sequenza e collegando dei dati all’immagine. È possibile l’acquisizione panoramica dell’intero campo da gioco con una fotocamera grandangolare o con più fotocamere grandangolari che uniscono le immagini. La tecnologia utilizza degli algoritmi avanzati per seguire in modo automatizzato il flusso del gioco che vi si svolge.

“Questo accordo con Pixellot soddisfa uno degli obiettivi del Barça Innovation Hub, che è quello di collaborare con aziende leader nel settore tecnologico per co-sviluppare prodotti e servizi che possono aiutare a migliorare non solo il club, ma anche lo sport e la società in generale – ha detto Marta Plana, membro del consiglio di amministrazione dell’FC Barcelona e responsabile del Barça Innovation Hub -. In questo caso, in associazione con Pixellot, e attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale, stiamo sviluppando un’applicazione da utilizzare sia nell’allenamento che nella gestione dello sport. Questa tecnologia può per esempio monitorare attentamente alcune azioni di gioco e movimenti, mentre la registrazione può essere automatizzata fornendo informazioni qualitative di grande valore ai nostri allenatori e analisti”.

“Il nostro team è entusiasta di unirsi [al lavoro] al centro di innovazione [Barça Innovation Hub] e di accelerare lo sviluppo e la strategia di lancio sul mercato della nostra applicazione di coaching e analisi. Negli ultimi tre anni abbiamo installato i sistemi Pixellot in tutte le strutture del club, tra cui lo stadio Camp Nou e il Palau Blaugrana, producendo migliaia di ore di [registrazione] di allenamento dal vivo e filmati di partite – ha affermato Alon Werber, presidente della società di Petah Tikva -. La nostra collaborazione allargata con il club e con l’hub dimostra l’interesse dell’élite sportiva mondiale a migliorare le prestazioni sul campo con le tecnologie leader del mercato”. La notizia è riportata lo scorso 6 luglio da The Algemeiner e Ynet News.

Menu