Il Libano vieta il film Wonder Woman: l’attrice Gal Gadot è israeliana

 

Il Libano ha confermato il bando al film ‘Wonder Woman‘ perché l’attrice protagonista, Gal Gadot, è israeliana e in passato ha servito come soldatessa nell’esercito dello Stato ebraico.

Il provvedimento, proposto nei giorni scorsi dal ministro dell’economia Raed Khoury, è entrato in vigore il 31/5, quando la pellicola avrebbe dovuto essere proiettata per la prima volta nelle sale libanesi. Lo ha riferito al quotidiano Daily Star di Beirut una fonte della Sicurezza generale, apparato che sovrintende alla censura di film, opere teatrali e pubblicazioni.

Il Libano è ancora formalmente in guerra con Israele e in base alla legge i suoi cittadini non possono avere contatti di alcun genere con quelli israeliani. Tuttavia, in passato altri film in cui recitava la Gadot erano usciti regolarmente nei cinema libanesi. Tra questi, ‘Fast and Furious‘ e ‘Batman v. Superman’. Copie pirata del film sono comunque in circolazione già da prima dell’uscita mondiale in tutte le cineteche di Beirut, al prezzo di 1 euro.

Menu