L’attore americano Chris Evans reciterà in un film sulla fuga degli ebrei etiopi

di Nathan Greppi

chris-evans

L’attore Chris Evans

Chris Evans: molti giovani conoscono questo attore per aver interpretato Capitan America in numerosi film della Marvel; tuttavia, pochi sanno che lo stesso Evans a breve si toglierà il costume da supereroe per indossare quello dell’agente del Mossad Ari Kidron nel film di spionaggio Red Sea Diving Resort.

Secondo Tablet Magazine, il film sarà diretto da Gideon Raff, autore della serie televisiva israeliana Hatufim (alla quale si ispira la serie americana Homeland), e narrerà la vera storia di un plotone di ricognizione israeliano che nel 1977 riceve l’incarico dall’allora Primo Ministro Menachem Begin di infiltrarsi in Sudan per salvare degli ebrei etiopi che erano rimasti bloccati nei campi profughi. Spacciandosi per un gruppo di turisti svizzeri, le spie del Mossad furono in grado di localizzare oltre 22.000 ebrei per poi trasportarli segretamente in Israele nel 1981.

“La sensazione è che il Sudan fosse uno dei nostri momenti di gloria,” ha raccontato in un’intervista a Reuters del 2007 l’agente Gad Shimron, al quale si ispira il personaggio di Evans, “la mobilitazione di un intero establishment difensivo per uno scopo puramente altruistico.”

Evans, tuttavia, aveva già ricevuto l’attenzione dei media ebraici nel febbraio 2017 e per un’altra ragione: infatti, come racconta il quotidiano The Forward, in quel periodo è stato attaccato tramite twitter dall’ex-capo del Ku Klux Klan David Duke, il quale aveva postato una foto in cui l’attore era in compagnia della sua ex-fidanzata Jenny Slate, che è ebrea, e dell’attrice di colore Naomie Harris per poi accusarlo di “odiare le donne del suo popolo”, accompagnando il tutto con l’hashtag #WhiteGenocide. In risposta, Evans aveva twittato: “Non le odio. Quello è il TUO metodo. Io amo. Provaci. È più forte dell’odio. Ci unisce. Ti giuro che sei tu quello che prova rabbia e paura.”

Questo non è il primo film avente come tema il trasferimento degli ebrei etiopi in Israele: nel 2005 esso era già stato affrontato nel film Vai e vivrai del regista Radu Mihaileahu (lo stesso di Train de vie). A parte Evans, i produttori stanno trattando per aggiungere al cast anche l’attrice Haley Bennett. L’inizio delle riprese è previsto per quest’estate.

Menu