la band Foo Fighters

I Foo Fighters celebrano Chanukkà con 8 cover di cantanti ebrei

di Paolo Castellano
Da inizio Chanukkà, Dave Grohl dei Foo Fighters e il produttore Greg Kurstin hanno deciso di suonare 8 cover, una al giorno, per celebrare la festività ebraica insieme ai loro fan ebrei. La scelta delle canzoni non è casuale ma è legata alle composizioni di famosi interpreti ebrei.

Come riporta RollingStone, il progetto si chiama Hanukkah Sessions e consiste nella diffusione di brevi esibizioni in formato video pubblicate sulle principali piattaforme social. Kurstin, che è ebreo, e Grohl, che non lo è, hanno svelato la loro iniziativa il 10 dicembre su Twitter.

«Quest’anno, invece di fare una canzone di Natale, Greg e io abbiamo deciso di celebrare Chanukkà registrando per voi 8 canzoni di 8 famosi artisti ebrei ogni sera di Chanukkà, quindi speriamo che vi piacciano», ha twittato il leader dei Foo Fighters ed ex-batterista dei Nirvana.

«Con tutto il mishegas – pazzia in yiddish – del 2020, Greg e io stavamo discutendo su come rendere Chanukkà più speciale quest’anno. Un festival delle luci? Che ne pensate di un festival da leccarsi i baffi? Tenete pronti i vostri tuchuses – posteriore in yiddish – abbiamo qualcosa di speciale per i vostri shayna punim – belle faccine in yiddish. L’chaim!!».

Finora il duo ha suonato cover dei Beastie Boys, Drake, Mountain, Peaches, Bob Dylan e altri in arrivo. Per scoprirli, è necessario tenere sotto controllo i social dei Foo Fighters.

Qui sotto trovate le performance disponibili.

Menu