I fondatori della start-up che ha creato il tunnel di sanificazione

Da Israele un “tunnel disinfettante” per eventi pubblici più sicuri

Salute

di Michael Soncin
“La tecnologia sviluppata dai ricercatori dell’Università Bar-Ilan è stata utilizzata dalla startup RD Pack per vaporizzare l’igienizzante agli spettatori all’ingresso delle attrazioni sportive”, riporta il Times of Israel.

“L’idea è di installare il tunnel all’ingresso di spazi pubblici e privati: stadi, aeroporti, scuole, uffici, centri commerciali, cinema, treni e autobus”.

Si tratterebbe di un tunnel di risanamento e disinfezione, composto di un telaio in alluminio e policarbonato che spruzza i liquidi in occasione di eventi che ospitano un gran numero di persone. Uno di questi, in via di sperimentazione è stato installato presso il Bloomfield Stadium di Tel Aviv, dove le squadre di calcio stanno per riprendere a giocare, anche se senza tifosi sugli spalti.

“Quando le persone camminano attraverso il tunnel, tutto il loro corpo viene vaporizzato con il disinfettante, che funziona in modo rapido ed efficiente fornendo la completa sterilizzazione di una persona“, ha affermato Eran Druker, responsabile dellosviluppo aziendale di RD Pack.

A causa del covid-19 i concerti sono stati cancellati e molti artisti hanno portato i loro spettacoli online, come il concerto di Andrea Bocelli dal Duomo di Milano, completamente vuoto.

“Tutto ciò solleva un interrogativo. Torneremo mai agli affollati concerti ed eventi sportivi? La risposta potrebbe essere affermativa se il progetto dei ricercatori dell’Università Bar Ilan darà l’esito sperato”. A causa della pandemia le Olimpiadi estive di Tokio e le partite di calcio Euro 2020 sono state posticipiate di un anno.

Un efficace disinfettante ecosostenibile e innocuo

Ad aprile, i ricercatori hanno affermato di aver sviluppato un modo per produrre disinfettanti forti e rispettosi dell’ambiente per uccidere batteri e virus usando l’acqua del rubinetto, che è elettrificata per produrre acido ipocloroso a determinati livelli di acidità.

“Il vantaggio del disinfettante rispetto ad altre tipologie, ha affermato Eran Avraham, è che l’acido ipocloroso, a differenza degli altri disinfettanti in commercio come la candeggina, non è dannoso per la pelle o per gli alimenti”.

“Il metodo è stato sviluppato e brevettato dai dottori Eran Avraham (a destra) e Izaak Cohen (a sinistra) e dal professor Doron Aurbach, capo del gruppo di elettrochimica del Dipartimento di Chimica e Istituto di Nanotecnologia e Materiali avanzati dell’Università di Bar-Ilan”.

Una difesa in più contro gli asintomatici

Dalle parole di Avraham si apprende che attraversando il tunnel, i germi presenti sul corpo vengono eliminati. Ciò riduce la diffusione del virus e molti altri agenti patogeni, poiché va ricordato che il nuovo coronavirus è altamente infettivo e si diffonde principalmente attraverso le goccioline espulse da naso e bocca. Il patogeno ha anche la capacità di sopravvivere su mani, vestiti e altre superfici per un determinato periodo di tempo.Inoltre lo studioso sottolinea che se qualcuno fosse in contatto con un’altra persona che era malata, e ha ancora delle goccioline della persona malata sui propri vestiti, il tunnel distruggerebbe quelle goccioline, fermandone la diffusione.

Se una persona malata ma asintomatica attraversa il tunnel, ha spiegato Druker di RD Pack, il disinfettante distruggerebbe le goccioline virali sul loro corpo e sui loro vestiti prima di entrare nel locale. Quindi, se una volta dentro la persona aderisce alle regole igieniche di base, tra cui indossare una maschera e lavarsi le mani, le possibilità di infettare gli altri diminuiscono significativamente”.

Druker ha affermato che l’azienda sta anche cercando di sviluppare depuratori d’aria, utilizzando la stessa tecnologia, che può essere collocata in grandi spazi pubblici. “Lo sviluppo di questa idea è in una fase molto avanzata.”

Il tunnel aiuterà a ridurre le possibilità d’infezione, ha dichiarato Avraham.

Menu