Massimo Montagnana

La Fondazione Scuola lancia una raccolta fondi in ricordo di Massimo Montagnana

Scuola

di Redazione
La Fondazione della Scuola Ebraica ha attivato una raccolta fondi a favore della Scuola Ebraica in memoria di Massimo Montagnana. E’ il modo migliore per ricordare un uomo, un grande amico, portato via troppo presto da una malattia contro cui ha combattuto fino all’ultimo istante, sempre con il suo inconfondibile sorriso, la voglia di vivere e di avere un ruolo attivo nel risolvere i problemi attorno a lui, a cominciare da quelli della nostra Scuola frequentata anche dai suoi figli.

La raccolta è stata promossa dalla famiglia e sarà portata avanti dalla Fondazione Scuola, una realtà che ha sempre sostenuto e che ben conosceva attraverso l’opera della moglie Karen, già Presidente nello scorso Consiglio. Quanto raccolto verrà utilizzato soprattutto per continuare i lavori di miglioramento dell’edificio scolastico, un investimento reso ancora più necessario in questo periodo che ha visto un’imprescindibile rimodulazione degli spazi nella scuola per le norme anti-Covid.

Per chi conosceva Massimo è facile immaginare che avrebbe aderito con entusiasmo a un progetto di sostegno per la Scuola. Massimo discendeva da una famiglia ebraica piemontese nota per l’impegno politico e per il suo antifascismo e, con Karen e i figli Matteo e Micol, aveva formato la propria famiglia ebraica. Una famiglia ancora più allargata l’aveva trovata nella Scuola Ebraica di Milano, per la quale ha profuso ogni energia con un costante impegno per migliorarla. Era un collettore di idee e consigli che spesso proponeva all’interno del gruppo dei genitori della scuola, il Gruppo Horim, di cui faceva parte. Ma non si limitava a questo, tutti lo ricordano sempre disponibile per qualsiasi necessità: se c’era qualcosa da fare si poteva contare sul suo aiuto. Un impegno che non gli impediva di essere un professionista di successo, capace di mettere il suo entusiasmo in idee e progetti innovativi.

Era un “paladino” della nostra scuola, non solo perché era felice di vedere i suoi figli crescere in quell’ambiente, ma anche perché la sua formazione culturale e la sua etica umana gli facevano considerare la scuola un arricchimento imprescindibile per il futuro della nostra società.
Quando Karen è diventata Presidente della Fondazione, Massimo non ha mai nascosto il suo orgoglio per la moglie e per la causa che lei aveva scelto impegnandovi il suo tempo. Karen ci ha sempre detto che la scuola per lei è stata importantissima e il ruolo che rivestiva era per lei un modo di “restituire” alla scuola quello che aveva ricevuto. Oggi questa raccolta “restituisce” qualcosa agli sforzi di Massimo e all’amore che lui ha sempre profuso a tutti noi.

“Come Fondazione Scuola siamo onorati di poter contribuire alla raccolta fondi in memoria di Massimo Montagnana promossa dalla sua famiglia – dichiara il presidente della Fondazionje Scuola Marco Grego -. È il modo migliore per ricordare un amico della Scuola e della Fondazione, oltre che un amico personale, la cui scomparsa ha lasciato un profondo senso di vuoto nelle nostre vite. Massimo è arrivato alla scuola e alla Fondazione insieme a Karen: lei nel Consiglio e poi Presidente della Fondazione, lui suo orgoglioso sostenitore. Così come era altrettanto partecipe del percorso dei propri figli in seno alla Scuola Ebraica, verso la quale riservava la sua ammirabile energia e il suo entusiasmo. E’ un dovere della nostra cultura tramandare il bene e conservarne la memoria per le prossime generazioni e la passione che Massimo nutriva verso la scuola rende naturale che la sua memoria sia legata ad una azione di riqualificazione delle aule, così importante per il proseguo della vita dell’Istituto. Le azioni a sostegno dell’edilizia scolastica sono forse tra le più evidenti tra i tanti progetti portati avanti dalla Fondazione, la nostra scuola è stata realizzata con criteri già molto avanzati, ma è molto grande e necessita quasi costantemente di lavori di ammodernamento degli ambienti. Gli stessi lavori nel contempo, ci consentono di aggiornare i locali ai più moderni standard di qualità necessari alla didattica contemporanea e sono oggi più che mai necessari per soddisfare le rigide norme di sicurezza imposte dalle misure anti-covid. E’ un impegno importante, un impegno per quel futuro e per quei valori che stavano a cuore a Massimo e che ora porteremo avanti anche nel suo nome”.

Per aderire alla raccolta in ricordo di Massimo Montagnana, puoi effettuare un bonifico bancario con causale “Spazio dedicato a Massimo Montagnana”:
Banca Popolare Commercio e Industria UBI Banca intestato a Fondazione per la Scuola della Comunità Ebraica di Milano IBAN: IT88A0311101603000000008540, oppure donare tramite la pagina Dona Ora del sito o contattandoci via mail segreteria@fondazionescuolaebraica.it o telefonicamente +39 345 352 3572

Menu