Nuovo consiglio dell’Associazione Figli della Shoah. Liliana Segre nominata presidente onorario, Daniela Dana Tedeschi eletta presidente

di Redazione
Lo scorso 2 Luglio 2020 è stato eletto il nuovo Consiglio della Associazione Figli della Shoah in occasione dell’Assemblea dei Soci.

Liliana Segre, che ha ricoperto la carica di Presidente fino a quel momento è stata nominata Presidente Onorario dell’Associazione e ha passato il testimone a Daniela Dana Tedeschi eletta Presidente all’unanimità.

Sono poi stati nominati quali Vicepresidenti: Marina Scarpa Campos responsabile anche della Sezione di Venezia e Susy Barki Matalon.
La carica di Tesoriere è stata affidata a Enrico Grisanti.
Roberto Israel è stato riconfermato responsabile della Sezione di Verona e Vicenza.

Sono entrati a far parte del nuovo Consiglio alcuni soci, alcuni dei quali molto giovani, che grazie alle loro competenze e al loro entusiasmo saranno fondamentali nella realizzazione e nello sviluppo delle future attività dell’Associazione.

Il Consiglio risulta così composto: Liliana Segre, Daniela Dana Tedeschi, Susanna Barki Matalon, Marina Campos, Roberto Israel, Maurizio Pozzi, Selmi Barissever, Riccardo Correggia, Marco Cavallarin, Debora Saviano, Martina Galli, Davide Fiano, Enrico Grisanti, Fania Cavaliere.

Il nuovo consiglio verrà affiancato dai soci fondatori: Clara Wachsberger, Barbara Silvera, Luciano Belli Paci, Sara Modena, Rosanna Bauer e Goti Bauer che con il Presidente Fondatore Marco Szulc e la Presidente Onoraria Liliana Segre costituiscono la memoria storica della nostra Associazione.

“Siamo certi che il rinnovamento del Consiglio che si onora di avere come Presidente Onoraria Liliana Segre, continuerà a realizzare i principi fondatori dell’Associazione, volta a trasmettere la Memoria della Shoah coinvolgendo le seconde e terze generazioni – dichiara Daniela Dana Tedeschi -. Con il Consiglio così rinnovato desideriamo dare nuova vitalità alle nostre iniziative grazie anche al contributo di giovani consiglieri, insegnanti e professionisti ampliando le numerose attività di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza e al mondo della scuola in tutta Italia.”

Menu