Milo Hasbani

Il nuovo Consiglio della Comunità ebraica di Milano: tutti gli eletti

di Redazione

Sarà un Consiglio diviso a metà, 10 eletti di Milano Ebraica e 9 di Wellcommunity, ma il nuovo regolamento parla chiaro: chi vince governa e infatti Rony Hamaui ha dichiarato, rispondendo su Facebook a un commento di un sostenitore della sua lista,  “Ascolteremo l’opposizione ma senza commistioni di ruoli. Abbiamo promesso un programma agli elettori e lo realizzeremo”. In totale, Milano Ebraica ha ricevuto 11.553 voti, mentre Wellcommunity 10.753.

Della lista vincitrice Milano ebraica, risultano eletti il Candidato Presidente Milo Hasbani, Antonella Musatti (la più votata in assoluto con 862 preferenze), Rosanna Bauer Biazzi, Olympia Foà, Carlotta Micaela Jarach,  Rony Hamaui, Daniele Misrachi, Pia Masnini Jarach, Timna Colombo,  Gadi Schonheit.
Prima dei non eletti Mara Della Pergola e resta fuori anche  Avram Hason, che era già stato consigliere della Comunità in passato.

Su 10 eletti, solo 4 hanno esperienza di Consiglio: il presidente Milo Hasbani, Antonella Musatti, vicepresidente e assessore alla RSA e Servizi Sociali nel Consiglio uscente, Daniele Misrachi, che aveva la delega alla Comunicazione e Gadi Schonheit; 6 new entry tra cui due giovani Olympia Foà (30 anni) e Carlotta Jarach (25) che abbassano decisamente la media dei consiglieri della Comunità rispetto agli anni scorsi e fanno sperare in un riavvicinamento di questa fascia d’età alla Comunità e ai suoi valori.

Della Lista 1: Wellcommunity, risultano eletti Raffaele Besso, Ilan Boni (il più votato di Wellcommunity con 792 preferenze), Davide Levi, Sara Modena, Luciano Bassani, Daniele Schwarz, Dalia Gubbay, Guido Osimo, Vanessa Alazraki.

Prima dei non eletti di questa lista è Monique Sasson. Resta fuori anche Davide Romano, ex consigliere e assessore alla Cultura. Su 9 eletti, 6 hanno già esperienza come Consiglieri della Comunità, tra cui Ilan Boni, ex assessore ai Giovani, e Vanessa Alazraki che aveva la delega ai Servizi Sociali e Welfare; e anche come Consiglieri dell’UCEI (Besso, Modena, Osimo). I “debuttanti” sono Bassani, Levi e Gubbay.

Con il nuovo regolamento elettorale, se uno degli eletti dovesse dare le dimissioni, gli subentrerebbe il primo dei non eletti della sua stessa lista.

Oggi  alle 14.00 in Comunità si terrà la cerimonia ufficiale di proclamazione del nuovo Consiglio. 

 

Ecco tutti gli eletti, i 19 Consiglieri della Comunità Ebraica di Milano, con il numero delle preferenze ricevute:

Antonella Musatti                  862  Milano Ebraica
Milo Hasbani                         845  Milano Ebraica
Rosanna Bauer Biazzi           836  Milano Ebraica
Olympia Foà                          801  Milano Ebraica

Ilan Boni                                 792  Wellcommunity
Raffaele Besso                      755  Wellcommunity

Carlotta Micaela Jarach        750  Milano Ebraica

Davide Levi                            695  Wellcommunity

Rony Hamaui                         692  Milano Ebraica
Daniele Misrachi                    688  Milano Ebraica

Sara Modena                          674  Wellcommunity
Luciano Bassani                     652  Wellcommunity

Pia Masnini Jarach                651  Milano Ebraica

Daniele Schwarz                   643  Wellcommunity
Dalia Gubbay                         634  Wellcommunity

Timna Colombo                    601  Milano Ebraica

Guido Osimo                         586  Wellcommunity
Vanessa Alazraki                  581  Wellcommunity

Schonheit Gadi                    578  Milano Ebraica

 

Visti i verbali di tutti i seggi e sentiti tutti presidenti, l’Ufficio Elettorale dichiara che tutte le operazioni di voto si sono svolte regolarmente. 

Gli eletti ripartiti per Lista

 

I voti espressi seggio per seggio

 

Ecco l’affluenza e il confronto con le precedenti tornate elettorali

 

Come sarebbero andate le elezioni con il vecchio sistema elettorale?
Gli eletti sarebbero stati esattamente gli stessi.
Ma il subentro dei non eletti sarebbe stato gestito in modo diverso

Menu