Crisi Consiglio CEM: parla Wellcommunity

di Redazione
In merito alla crisi del Consiglio della Comunità ebraica di Milano, pubblichiamo la nota pervenutaci da Wellcommunity (in questa notizia quella di Milano Ebraica). 

Sei mesi fa Milano Ebraica ha vinto le elezioni con il motto: “La Comunita’ di tutti”. Oggi, a causa o in virtu’ di quello stesso motto, noi di WEllcommunity ci vediamo costretti a decretare il fallimento di questa Giunta.

E’ per il bene di quel “tutti”, infatti, che in queste settimane abbiamo tentato di raggiungere un accordo, forti anche della mediazione di Rav Arbib, che aveva avanzato una proposta di buon governo in linea con la storia della nostra Comunità.

La sua indicazione, da noi accettata, prevedeva due assessorati su sette da assegnare a esponenti di WellCommunity; qualora l’assessore fosse stato di una lista, il vice assessore sarebbe stato dell’altra. In questo modo si sarebbe garantito un buon equilibrio delle parti, cosi’ come emerso dalle urne.

Purtroppo, pero’, a differenza di WEllcommunity, Milano Ebraica non ha ritenuto questa proposta adeguata: concedere 2 assessorati su 7 a chi rappresenta “solo” il 49% degli elettori è parsa loro una richiesta eccessiva.

Questo NO, l’ennesimo di una lunga serie, ha visto fugare in noi ogni speranza di un lavoro comune e condiviso, atto a costituire un Consiglio sulla base di competenze specifiche e non di giochi di potere.

La Comunità è di tutti, come proclamano gli amici di Milano Ebraica, se tutti sono rappresentati. Se ogni assessorato e viceassessorato è occupato da una sola lista, il predetto principio di rappresentatività universale decade e in merito a questo il regolamento comunitario è chiaro: la minoranza qualificata si può dimettere se non viene considerata.

Cosi’ è stato, ci siamo dimessi. Perchè per WEllcommunity “La Comunità di tutti” non è uno slogan ma un dato di fatto, la nostra ragion d’essere. Quanto vorremmo una Giunta polifonica, rappresentativa di tutte le voci che compongono e caratterizzano la Comunità Ebraica di Milano! Milano Ebraica, purtroppo, sembra preferire gli assoli…

Abbiamo fatto quanto era in nostro potere per evitare questa crisi, ma ogni nostro tentativo è stato vano. Ora non possiamo far altro che riconoscere la nostra impotenza e rimetterci al volere, unico e insindacabile, della Comunità.

Lista Wellcommunity

Menu