Cultura e Società

Dopo l’estate

Opinioni


o sentito la radio per le notizie, non per i commenti. Eravamo assetati di una cronaca ora per ora

Itinerari ebraici nelle province di Modena e Reggio Emilia

Libri

della cultura ebraica tra i tanti meriti ha anche quello di fornire ai visitatori materiale sempre nuovo da consultare e studiare. Così anche quest’anno la Comunità ebraica “capofila” dell’evento, Modena-Reggio Emilia, ha realizzato un’originale guida storico-turistica delle province di Modena e Reggio, rispondendo così anche al tema della giornata che riguarda gli “itinerari ebraici”.

L’orchestra della pace

Spettacolo

altri, più pessimisti, “orchestra dell’utopia”. E’ l’orchestra sinfonica West-Eastern Divan diretta dall’israeliano Daniel Barenboim, che ne è stato anche l’ideatore insieme all’intellettuale palestinese Edward Said, scomparso nel 2003. L’orchestra è nata nel 1999 da un sogno, quello di far suonare insieme musicisti israeliani e mediorientali, provenienti dal Libano e Gerusalemme, da Ramallah e dalla Siria, dalla Giordania e dalla Turchia.

La sinistra e Israele

Libri

della sinistra italiana e del mondo sindacale, da Piero Fassino a Luigi Angeletti, da Fausto Bertinotti a Antonio Polito, insieme a rappresentanti dello Stato di Israele, si confrontarono in un dibattito, tenutosi a Roma il 24 novembre 2005 (promosso da Il Riformista, libetàEGUALE, dall’associazione Appuntamento a Gerusalemme e dall’Associazione Romana Amici d’Israele) e di cui questo volume è il resoconto. La discussione affronta i temi dei rapporti tra la sinistra italiana e Israele, rintracciando le circostanze e le ragioni delle posizioni di frattura, analizzando le pregiudiziali e l’ideologia alla base della condanna d’Israele e del sionismo.

L’”Affaire Dreyfus”

Spettacolo

la Corte di Cassazione francese proclamava la piena innocenza del capitano Alfred Dreyfus scagionandolo dalle accuse di “alto tradimento” per le quali l’ufficiale ebreo era stato trovato colpevole e deportato all’Isola del Diavolo. La sua riabilitazione metteva il punto finale alla drammatica vicenda durata 12 anni. Iniziato nel 1895 con l’arresto del capitano ingiustamente sospettato di aver venduto segreti all’addetto militare tedesco, lo scandalo era cresciuto sulla “fertile terra” dei pregiudizi antisemiti e si era è sviluppato all’ombra di silenzi, di bugie e di manipolazioni dell’allora potente casta dei militari.

Amos Oz e il tormentato rapporto col mondo tedesco

Personaggi e Storie


autore israeliano in Germania, in un paese dove gli scrittori israeliani non hanno mai goduto di vasto consenso: per la classe media colta tedesca i libri di Oz sono una lettura obbligata e i suoi articoli e le sue lezioni (Contro il fanatismo ad esempio, lezioni tenute a Stoccarda) sono un’unità di misura morale.

Menu