Sami Modiano riceve il premio dall'ambasciatore tedesco Ebling

Sami Modiano: un prestigioso riconoscimento dal Presidente tedesco

di David Zebuloni
Dopo essere stato nominato Cavaliere di Gran Croce dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Sami Modiano riceve un nuovo importante riconoscimento, questa volta dal Presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier: l’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania.

Dopo la nomina del Presidente Mattarella, Sami aveva dichiarato a Mosaico: “Questo riconoscimento non è per me. Questo riconoscimento è per chi non c’è più, per chi non è sopravvissuto, per chi non ha avuto la possibilità di raccontare”. Ricevendo il nuovo premio, Sami ha nuovamente deciso di dar voce a chi non c’è più, questa volta ricordando l’amico e superstite Piero Terracina, scomparso lo scorso anno.

La cerimonia ha avuto luogo presso Villa Almone, a Roma, sotto gli occhi commossi della Presidente UCEI, Noemi Di Segni, e della Presidente CER, Ruth Dureghello. A consegnare il premio invece è stato l’Ambasciatore tedesco, Victor Elbling, che ha ringraziato Sami per il suo impegno e la sua missione di vita: ricordare e raccontare il nefasto nazista alle nuove generazioni, in modo tale che ciò non possa accadere mai più.

“Ogni volta che parla, lei rivive l’orrore che ha vissuto”, ha spiegato l’Ambasciatore Elbling. “Tuttavia lei fa questo sacrificio perché è necessario, perché aiuta le future generazioni a non dimenticare e a non commettere di nuovo quei crimini orribili.”

Sami ha ringraziato a sua volta le istituzioni tedesche per il prestigioso riconoscimento conferitogli, rinnovando il suo impegno nel trasmettere la Memoria e di raccontare al mondo (o meglio, “strillare al mondo”, come puntualizza lo stesso Sami) che “questo è successo”. E che ciò che è successo non può essere dimenticato.

Menu