Judith Kerr

È morta Judith Kerr, l’autrice di “Quando Hitler rubò il coniglio rosa”

di Redazione
È morta all’età di 95 anni la scrittrice tedesca naturalizzata britannica Judith Kerr. Era conosciuta soprattutto per i suoi libri per bambini, tra cui La tigre che venne per il tè, e la serie di libri sul gatto Mog, tutti illustrati da lei stessa.

Kerr scrisse anche alcuni romanzi tra cui Quando Hitler rubò il coniglio rosa e La stagione delle bombe.

Kerr era nata nel 1923 a Berlino, in Germania, ma nel 1933 si era trasferita nel Regno Unito con tutta la sua famiglia, dopo che i nazisti avevano preso il potere nel paese. Il padre della scrittrice era infatti il critico teatrale ebreo Alfred Kerr, che aveva più volte attaccato pubblicamente il Partito Nazista.

Suo padre, il critico teatrale Alfred Kerr, ebreo, era riuscito a lasciare la Germania nazista nel 1933. “Arrivammo a Zurigo il giorno prima delle elezioni che portarono Hitler al potere”, aveva ricordato la scrittrice appena una settimana fa al Guardian. Dalla Svizzera la famiglia si spostò prima a Parigi e infine, nel corso dello stesso anno, si trasferì a Londra, città che non avrebbe più lasciato. Nemmeno pochi anni dopo, durante la guerra, nei mesi di incessanti bombardamenti tedeschi. “Quando sono fuggita dalla Germania”, aveva raccontato a Claudia Morgoglione in un’intervista del 2016, “ero troppo piccola per capire la tragedia che stavo vivendo: per me e mio fratello era un’avventura”.

Menu