Dieci anni fa moriva Alberto Malliani: il 17 novembre un convegno in suo onore

alberto-malliani

Alberto Malliani, presidente della Società Italiana di Medicina interna, con Sandra Adamson Fryhofer della MACP

Nell’ottobre 2006 moriva Alberto Malliani, medico ebreo (figlio della polacca Rachel Krasha e nipote di un rabbino russo) ricercatore, docente di Medicina interna alla Statale e direttore del dipartimento di Medicina del Sacco. Per celebrare il decimo anniversario, si terrà nell’Aula Magna dell’Università Statale di Milano il 17 novembre il convegno “Il Coraggio del Medico: dal Paziente alla Società Civile”.

L’incontro si terrà presso l’Aula Magna di via Festa del Perdono, 7 a Milano, dalle 8.30 alle 16.30. Si parlerà di impegno, giustizia e responsabilità del medico nei confronti del cittadino, tutti temi cari a Malliani.
Il medico, scienziato e libero pensatore ha insegnato ai suoi allievi e colleghi a prendersi cura dei malati in tutta la loro complessità: partendo dalla loro salute per arrivare a tutti quei fattori sociali, politici ed economici che determinano i bisogni della società civile, e ai quali il medico è tenuto a rispondere.

Interverranno, tra gli altri, Gherardo Colombo, Nicola Montano, Giada Lonati, Salvatore Natoli, Alessandro Bergonzoni (per il programma completo clicca qui).

Nella sua vita Malliani ha dedicato l’ intera vita professionale all’attività clinica e alla ricerca in campo cardiovascolare, sviluppando gli studi sull’innervazione cardiovascolare. E’ stato autore di studi scientifici e saggi – pubblicati su importanti riviste mediche internazionali – che gli sono valsi premi e riconoscimenti da parte del mondo accademico italiano e mondiale.

Socio onorario dell’American college of Physicians, presidente onorario della Società europea di medicina interna e past-president della Società italiana di medicina interna, Malliani si è sempre interessato di vaste tematiche quali la cultura di pace, il rispetto degli ultimi giorni di vita, l’ inquinamento dell’ ambiente. Da qui il suo impegno in progetti per i malati terminali di cancro.

Malliani era presidente del comitato scientifico del Vidas, i Volontari italiani domiciliari per l’ assistenza ai sofferenti.

Menu