Il luogo a varsavia dove è avvenuat l'aggressione a ragazzi israeliani

Varsavia: studenti israeliani aggrediti da arabi

Mondo

di Nathan Greppi
La mattina di sabato 7 settembre alcuni studenti israeliani che si trovavano a Varsavia sono stati brutalmente aggrediti da alcuni uomini originari del Qatar. Due degli aggrediti sono stati portati in ospedale.

Secondo il Jerusalem Post i ragazzi, che si erano recati in Polonia nell’ambito dei loro studi in un istituto di management di Rishon LeZion, si trovavano in un night club della capitale. Verso le 4 di mattina, quando se ne sono andati, un gruppo di giovani arabi si sarebbe avvicinato chiedendo se fossero israeliani. A quel punto, secondo uno degli israeliani, Yotam Kashpizki, gli arabi avrebbero detto di essere del Qatar e iniziato a urlare slogan come “free Palestine” e “f..k Israel”, per poi aggredirli fisicamente.

Uno dei ragazzi feriti nell'aggressione

Uno dei ragazzi feriti nell’aggressione

 

In quel momento Yotam si stava congedando dai suoi amici, ma quando ha visto cosa stava succedendo è andato ad assisterli; uno degli assalitori gli ha tirato un pugno in faccia che gli ha fatto perdere i sensi, presumibilmente con un tirapugni. Yotam è stato ricoverato, e ha riportato il naso rotto e un occhio nero. Intervistato, ha detto che né i passanti né i buttafuori del night club che hanno assistito alla scena hanno fatto niente per impedirlo. Ha inoltre criticato l’Ambasciata israeliana e il Ministero degli Esteri che anziché aiutarli avrebbero solo detto ai ragazzi di sporgere denuncia alla polizia locale, cosa che comunque hanno fatto.

Il Ministero degli Esteri Polacco ha rilasciato domenica 8 una dichiarazione in cui condanna fermamente l’accaduto. 

Menu