Premio Heinriche Heine a Amos Oz

Mondo

Sarà consegnato a dicembre.

È lo scrittore israeliano Amos Oz il vincitore dell’edizione 2008 del Premio Heinriche Heine di Letteratura. Attribuito dalla città tedesca di Dusseldorf, è stato assegnato ad Oz per la sua sensibilità politica e il suo impegno umano a favore della risoluzione del conflitto mediorientale.

La giuria, si legge nel comunicato diffuso dal Municipio di Dusseldorf, non ha considerato solo “il valore dell’opera letteraria” di Amos Oz ma anche “la chiara e decisiva linea di impegno politico dello scrittore” per far incontrare sui “sentieri della pace” israeliani e palestinesi.

Dotato di un assegno di 50.000 euro, il premio biennale sarà consegnato il prossimo 13 dicembre, giorno in cui si ricorderanno i 211 anni della nascita del grande poeta tedesco Heine a Dusseldorf. Amos Oz, che nel 1992 fu ricompensato con il prestigioso Premio della Pace dei librai tedeschi consegnato in occasione della Buchmesse di Francoforte, è stato informato telefonicamente del Premio Heine, che ha accettato “con grande entusiasmo e meraviglia”. Nel 2006 il Premio Heine, il cui vincitore viene proclamato ogni due anni, era stato attribuito allo scrittore austriaco Peter Handke, ma gli non è stato mai consegnato. Il Municipio di Dusseldorf, dopo le proteste, decise infatti di cancellare il suo nome dall’albo d’oro del premio in seguito alle dichiarazioni di Handke a favore della Serbia al tempo di Milosevic.

Menu