Rouhani

La crisi in Iran potrebbe provocare una guerra contro Israele e gli stati arabi

di Paolo Castellano
Sebbene non ci siano dati precisi e attendibili, il Covid-19 ha messo in ginocchio il regime iraniano. La popolazione dubita dell’operato del governo iraniano che negli scorsi mesi ha più volte mentito sull’emergenza sanitaria, causando il collasso economico-sociale dell’Iran. Nonostante le evidenti difficoltà, ora c’è il rischio che il leader supremo Ayatollah Ali Khamenei possa sfruttare la rabbia dei cittadini iraniani per accrescere le strategie militari contro Israele e gli Stati Uniti.

A dirlo è Gregg Roman, esperto di geopolitica e direttore del Forum sul Medio Oriente, che è stato intervistato dalla testata Israel National News il 30 marzo.  Roman ha dichiarato che l’attuale emergenza in Iran potrà danneggiare gli USA e Israele. Un timore in parte confermato dalle ricerche dell’intelligence americana. Come riporta il WSJ, i servizi segreti sono convinti che l’esercito stia organizzando degli attacchi alle basi americane in Iraq.

«Ci sono migliaia di morti in tutto l’Iran e il regime stesso non è stato risparmiato. C’è un caos totale. Il regime e i leader religiosi all’inizio avevano detto alle persone di riempire le moschee. Poi hanno fatto marcia indietro e hanno detto a tutti di rimanere a casa», ha dichiarato il direttore del Forum sul Medio Oriente.

«Uno degli ayatollah ha inoltre affermato che il Covid-19 è stato progettato dall’America per colpire gli iraniani. Il regime sta subendo forti pressioni. Questo però non significa che avremo necessariamente dei cambiamenti», ha sottolineato Roman, aggiungendo che presto le strade potrebbero essere animate da nuove manifestazioni di massa.

La reazione dei cittadini iraniani spaventa il regime che sta pensando a nuove strategie per disinnescare la rabbia popolare. «In effetti possiamo già osservare alcuni elementi della crisi iraniana che potrebbero ripercuotersi su Israele. L’Iran percepisce il momento d’incertezza e sa che le cose stanno per sfuggire di mano. Per questo cercherà di concentrare i disordini pubblici verso gli Stati Uniti e Israele», ha detto l’esperto.

Roman ha terminato la sua intervista con una previsione: «L’Iran potrebbe provocare una guerra contro Israele o gli stati arabi per mantenere il potere. Tutto è possibile».

Menu