Justin Trudeau si è espresso contro il movimento BDS

Il premier canadese Trudeau condanna il BDS: “È antisemita”

Mondo

di Nathan Greppi
Il Primo Ministro canadese Justin Trudeau ha recentemente dichiarato che il movimento BDS, che spinge per boicottare le merci e la cultura israeliana, è antisemita e “contrario ai valori canadesi,” accusandolo inoltre di intimidire gli studenti ebrei nei campus universitari.

Secondo il Times of Israel, tutto è iniziato quando, a novembre, Trudeau si è scusato pubblicamente per il fatto che nel 1939 il Canada rifiutò l’ingresso a 907 profughi ebrei venuti dalla Germania nazista, che furono rispediti in Europa dove 250 di loro morirono durante la Shoah. Nello stesso discorso, Trudeau disse: “Gli studenti ebrei si sentono tutt’oggi sgraditi e non a loro agio in alcuni dei nostri college e campus universitari a causa di intimidazioni legate al BDS.”

L’argomento è tornato a essere discusso martedì 15 gennaio, quando Trudeau si è recato a un’assemblea della Brock University, situata nella città di St. Catherines 120 chilometri a sud-ovest di Toronto (qui il video). In tale occasione, uno degli spettatori ha criticato le parole di Trudeau in merito al BDS, al che questi ha risposto: “In Canada dobbiamo riconoscere che ci sono cose che non si possono accettare, non a causa di questioni di politica estera, ma in merito ai nostri valori.” Ha continuato dicendo che “non è giusto discriminare o far sentire qualcuno a disagio nei campus a causa della loro religione, e sfortunatamente il movimento BDS è spesso legato a questo tipo di situazioni.”

Ha aggiunto che su Israele vertono quelle che l’ex-Ministro della Giustizia canadese Irwin Cotler definiva “le tre D: Demonizzazione, Doppio standard e Delegittimazione dello Stato d’Israele. Questo non vuol dire che non puoi criticare le decisioni dello Stato d’Israele, che ovviamente è un paese democratico,” ha detto, facendo notare che i partiti d’opposizione israeliani criticano ripetutamente il governo.

Trudeau ha concluso dicendo che “continuerò a denunciare il movimento BDS,” aggiungendo che il Canada sostiene una soluzione dei due stati “che verrà negoziata direttamente da Israele e dal popolo palestinese.”

Menu