Nuovo lancio di missili Qassam da Gaza su Israele

Mondo

Questa mattina, due missili Qassam sono stati lanciati sulla città di Sderot.
Il nuovo lancio è avvenuto poche ore dopo l’attacco nella notte scorso, dell’aviazione israeliano contro due obiettivi terroristici del nord di Gaza.
Secondo le fonti, la polizia ha ritrovato e disinnescato uno dei due missili; il secondo non è ancora stato individuato.

Il ministro della Difesa israeliano Moshe Ayalon ha fatto sapere via Twitter che Israele considera Hamas responsabile degli attacchi provenienti dalla Striscia di Gaza e che “in nessun modo permetterà che cittadini e soldati israeliani siano obiettivi di attacchi, anche sporadici” da parte dei terroristi palestinesi.

______________

In maniera sporadica e senza provocare feriti o danni, il lancio di razzi da Gaza verso Israele, è ripreso già dallo scorso febbraio.

Negli ultimi giorni poi, fino a ieri, martedì 2 aprile, l’IDF ha registrato diversi colpi di mortaio nel sud di Israele.
Nella notte le agenzie di stampa internazionali hanno riportato la notizia di un attacco aereo israeliano contro due obiettivi terroristici palestinesi. L’esplosione è avvenuta vicino a Jabal al Rayes, in un’area aperta del nord di Gaza, senza provocare feriti.

La notizia del raid israeliano è stata diramata prima dal ministero dell’interno di Hamas, e confermata poi dall’IDF. Nel suo comunicato l’esercito israeliano ha precisato che l’attacco aereo ha voluto dimostrare che Israele non subirà una nuova escalation di attacchi terroristici da Gaza.

Con la ripresa del lancio di razzi palestinesi e la risposta israeliana di questa notte, la tregua stabilita a novembre 2012,  dopo i dieci giorni di guerra fra le forze terroristiche di Hamas e l’esercito israeliano, è definitivamente interrotta.

Un lancio di razzi da Gaza su Sderot era stato registrato anche durante la visita di Barak Obama in Israele, alla vigilia di Pesach.

Menu