Popolazione in aumento

Israele

In un’intervista rilasciata al Jerusalem Post, il nostro famoso Sergio Della Pergola ha detto che per la prima volta in cento anni ci sono più ebrei in Israele che non in ogni altro paese del mondo e che se continua l’attuale tendenza, nel giro di 25-30 anni la maggior parte degli ebrei vivranno in Israele.

In occasione delle celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza, l’Ufficio Centrale di statistica ha annunciato che la popolazione del paese si è attestata sui 7 030 000 milioni, di cui 5 640 000 sono ebrei. E questo supera il numero degli ebrei che vivono negli Usa, dove finora erano la maggioranza.

La crescita della popolazione ebraica Della Pergola l’attribuisce a un più alto tasso di natalità piuttosto che a un aumento dell’immigrazione. Israele è dunque il solo paese al mondo con un aumento naturale della popolazione ebraica.

Mentre l’immigrazione è relativamente poco significativa, dato che quest’anno, calcolando quanti escono dal paese, i nuovi immigrati hanno fatto aumentare la popolazione solo di poche migliaia. La popolazione ebraica degli Usa è invece difficile da misurare: l’ultimo dato risale al 2001 e anche in quel caso le misurazioni non erano così accurate come quelle fornita dalle statistiche israeliane. Allora si stimò che vivessero in America circa 5 300 000 di ebrei, ma è presumibile che in questi cinque anni il loro numero sia ancora diminuito.

Menu