L’Acqua aiuta la Pace

Israele

 

Una sigla non molto conosciuta è la FoEME, ossia in inglese Friends of Earth Middle East,
un’’organizzazione regionale di ambientalisti israeliani, giordani e palestinesi (i cui uffici si trovano a Tel Aviv,
Amman e Betlemme) che operano a livello transnazionale su problemi relativi ad acqua e ambiente come
mezzo per costruire (o contribuire a) costruire la pace.

Nell’’ambito di un seminario Onu dal titolo “Il ruolo delle Organizzazioni non Governative”, la FoEME ha
presentato alla fine di settembre i risultati di un’’esperienza quadriennale del progetto chiamato “La buona
acqua fa i buoni vicini”, un’’attività che si incentra su coppie di comunità palestinesi, israeliane e giordane che
dividono una fonte d’’acqua comune (fiume, torrente e falda freatica). Il progetto è stato uno dei pochi che
non solo è sopravvissuto ma si è ampliato nonostante l’’Intifada, proprio a causa dell’’interdipendenza
connessa alle risorse idriche e al convincimento che l’’acqua è una necessità essenziale alla vita.

“Tutte le nostre risorse idriche sono condivise e ogni parte ha un impatto diretto sull’’altra. Questa
interdipendenza legata all’’acqua significa che le comunità devono lavorare insieme per risolvere problemi
comuni connessi con l’’acqua.”

Menu