L’ultimo saluto degli ebrei milanesi ad Amedeo Mortara

 

Si sono svolti giovedì 4 aprile i funerali di Amedeo Mortara, figura di spicco dell’ebraismo milanese dal dopoguerra ai giorni nostri. La notizia della scomparsa è stata data ieri mattina dalla moglie Luisella Ottolenghi e dalla figlia Raffaella.
Mortara si è spento a 91 anni, dopo una vita trascorsa interamente all’insegna dell’impegno civile e politico, in ambito sia ebraico che nazionale. Per oltre due decenni membro del Consiglio della Comunità ebraica di Milano, la figura di Amedeo Mortara si ricorda anche per l’intensa attività svolta a favore dell’idea federalista e per la costruzione degli Stati Uniti d’Europa di spinelliana memoria.

Amedeo Mortara (prima fila, ottavo da sinistra) al Liceo Manzoni di Milano nel 1937

Nel 1938, all’indomani delle leggi razziali, Mortara si trasferì in Svizzera dove prese il diploma e cominciò gli studi universitari di ingegneria chimica. Sempre in Svizzera entrò in contatto con gli esponenti fuorisciti dell’antifascismo e del federalismo, a cominciare da Ernesto Rossi, redattore nel 1941, insieme ad Altiero Spinelli, del Manifesto di Ventotene per un’Europa libera ed unita.

Tornato a Milano nel dopoguerra, Mortara partecipò attivamente alla vita del Movimento Federalista Europea a fianco di Altiero Spinelli e Mario Albertini e altre personalità del federalismo italiano. Negli anni ’50 fondò a Milano la sezione regionale del Movimento di cui fu segretario regionale. La convinzione e l’impegno federalista rimasero costanti in Mortara, che contribuì fino a pochi anni fa alla promozione e diffusione dell’idea federalista attraverso convegni e contributi sulla rivista “Unità europea”.
Sull’impegno federalista di Mortara in particolare, lo storico genovese Guido Levi ha scritto qualche anno fa un importante saggio (L’impegno federalista di Amedeo Mortara, tra Liguria e Lombardia), pubblicato nel volume “Europeismo e federalismo in Lombardia dal Risorgimento all’Unione europea” (Il Mulino, 2007).

Nella registrazione che segue l’intervento di Mortara al convegno “L’Europa alla resa dei conti: federalismo o nazionalismo” L’attualita’ del pensiero di Altiero Spinelli e dei federalisti europei a cinquant’anni dalla fondazione del Movimento Federalista Europeo (1943 – 1993), svoltosi a Milano nel novembre del 1993.

I funerali di Amedeo Mortara si svolgeranno giovedì 4 aprile, dalle ore 14, partendo dalla Casa di Cura Columbus per il cimitero di Musocco, reparto israelitico.

Menu