Yarona Pinhas

Jewish in the City 2018. Yarona Pinhas parla di Kabala

di Redazione
Al Festival Jewish in The City 2018 si parlerà anche di Kabala. Domenica 2 dicembre al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, alle ore 14.30 si terrà infatti un incontro con Yarona Pinhas, scrittrice e studiosa di mistica ebraica, intitolato ‘Bereshit: la luce nella parola. Kabala’.

Or, ‘luce’, è la prima parola pronunciata nell’Universo: “‘Sia Luce’. E luce fu”.
Il vuoto e le tenebre sono il proto-elemento della creazione. Tutte le forme di vita hanno origine negli abissi dell’oscurità, ogni cosa creata “viene alla luce”. La luce è la via d’uscita dal vortice caotico che precede ogni atto creativo e la Conoscenza.
Dio crea l’universo per mezzo della parola, altrettanto l’uomo che è fatto a “Sua immagine e somiglianza” crea il proprio mondo con la qualità delle proprie parole.
La parola concepita nelle tenebre del pensiero è la luce che guida le azioni.
La festa di Chanukà, chiamata anche la “Festa delle Luci”, dura per ben otto giorni, cade nel periodo più buio dell’anno e annuncia chiarore e speranza. L’otto simboleggia il superamento del ciclo naturale dei sette giorni della creazione, il miracolo della fede. Otto, shmone, שמנה stesse lettere di neshamà, נשמה anima. Chanukà significa educare ma anche inaugurare poiché l’istruzione apre e illumina nuovi orizzonti ed in questo modo si scopre e si celebra una nuova consapevolezza.
“E’ necessario che ogni uomo sappia e capisca che in lui c’è una candela accesa, e la sua candela non assomiglia a quella del suo compagno e non esiste un uomo senza candela. È importante che ogni uomo sappia e capisca che deve impegnarsi per far scoprire la luce della sua candela agli altri, in modo che diventi una grande fiaccola capace di illuminare il mondo intero”. (Rav Abraham Itzchaq Kook).

Chi è Yarona Pinhas

Yarona Pinhas, scrittrice e studiosa di mistica ebraica nasce ad Asmara in Eritrea. Si laurea in Linguistica e Storia del’Arte presso l’Università Ebraica di Gerusalemme dove ha lavorato nel Centro di Documentazione di Arte Ebraica. Negli anni è stata lettrice di lingua ebraica all’Orientale di Napoli. Attualmente vive a Londra e prosegue l’attività editoriale, l’esegesi e l’insegnamento tenendo conferenze e seminari in occasione d’incontri di studio, manifestazioni culturali e iniziative di dialogo interreligioso ed interdisciplinare. Yarona Pinhas, ha pubblicato con la Casa Editrice La Giuntina: “La Saggezza Velata – il Femminile nella Torà” (2004), “Onda Sigillata – Acqua, Vita e Parola" (2008), “Scintille dell’anima – un viaggio spirituale nella Cabbalà” (2012), “Le Lettere del Cielo: da Alef a Tav, dall’Infinito al finito” (2017) e con Salomone Belforte "Pereq Shirà – Il Capitolo del Canto” (2011).

Menu