Ricette ebraiche: la maina di Pesach

di Ilaria Myr

La maina al formaggio
C’è chi la chiama maina, chi mina, chi ancora meina, ma comunque la si voglia chiamare, questa torta salata di pane azzimo non può mancare nelle case degli ebrei egiziani durante la festività di Pesach. Si tratta di un piatto facile e buonissimo, che a casa mia mangiamo anche al Seder (se non facciamo la carne) e durante i giorni della festività. C’è anche chi la fa con gli spinaci, ma a noi piace solo al formaggio! E non c’è Pesach senza maina al formaggio!

Preparazione
Grattugiare feta e quartirolo, aggiungere le uova e il parmigiano grattugiato. Mescolare il tutto. Bagnare leggermente gli 8 fogli di mazzà e metterli in una salvietta. In una teglia rettangolare o quadrata con i bordi alti, scaldare un po’ d’olio di semi. Quando è caldo mettere 2 fogli di mazzà in mezzo al tegame. Poi mettere 4 fogli intorno ai 4 bordi (lasciare i bordi aperti). Inserire e spalmare il ripieno. Richiudere i bordi delle mazzot, e coprire il resto con 2 fogli di mazzà in mezzo al tegame. Cottura sul fornello a fuoco moderato, 7/8 minuti per lato, oliando di nuovo la padella.

Ingredienti

Mezza porzione di formaggio Feta (circa 100 grammi)
Mezza porzione di formaggio Quartirolo (circa 100 grammi)

1 Bustina di formaggio parmigiano grattugiato
3 uova
Sale qb
8 fogli di pane azzimo

Menu