Creme solari, saponi naturali, sali e fanghi. Un mare di bellezza, tutto da Israele…

Salute

 

8502425473_c8136da742_b

 

Maggio è il mese ideale per dedicarsi al proprio aspetto e al proprio benessere in previsione dell’estate. Molti sono gli accorgimenti per non arrivare impreparati alla fatidica prova costume. È il momento buono per riattivare il metabolismo dopo l’inverno, adottare un’alimentazione più sana e leggera, dedicarsi all’attività fisica e soprattutto curare la pelle del viso e del corpo. In ambito cosmetico molte sono le novità, ma non è sempre facile districarsi nel mare magnum delle proposte. Ottimi sono, per esempio, i cosmetici israeliani. In un Paese dove il sole splende buona parte dell’anno e dove la popolazione presenta fototipi diversissimi tra loro, la ricerca cosmetologica è particolarmente attenta e avanzata. La materia prima deriva principalmente dai minerali del Mar Morto, presenti in numerosi prodotti per la pelle, reperibili presso negozi, centri estetici, termali e online in Italia e all’estero.
Alcuni nomi? Ahava, che in ebraico vuol dire amore, non ha certo bisogno di presentazioni. Azienda leader in campo cosmetico dal 1988, utilizza sali e fanghi del Mar Morto come ingredienti principali della sua linea di cosmetici, solari inclusi, che vantano riconoscimenti ufficiali da parte del prestigioso Self Magazine Beauty Awards. Efficaci e delicati anche sulle pelli più sensibili, non contengono parabeni, ipoallergenici, petrolio, ingredienti sintetici aggressivi o OGM. E soprattutto non sono testati sugli animali (www.ahava.com).
Lanciata nel 2012 dalla giovane israliana Amy Kafri, anche la linea Alma K (in vendita online e nelle grandi profumerie), è a base di minerali provenienti dal lago più salato del mondo. Sono ventuno i minerali che compongono queste creme di bellezza, perfette per idratare, ridurre le irritazioni, i rossori e lasciare la pelle compatta e morbida: ideali anche per un trattamento home spa prima di un weekend al sole (www.alma-k.it).

Si chiama Sabon e le ragazze ne vanno matte. La sua storia parte da lontano: nell’estate del 1997, a Tel Aviv, due giovani visionari, Sigal Kotler-Levi e Avi Piatok, iniziarono a produrre del sapone tra le mura domestiche. Oggi, con 130 punti vendita in tutto il mondo, Sabon è un marchio internazionale che ha ampliato la sua linea di cosmetici, aggiungendo prodotti per il corpo, la casa e il benessere dello spirito. Prodotti e confezionati da Sabon Israele, sono acquistabili sul sito ufficiale nel caso non ci siano store nella vostra città. Non perdetevi i body scrub, fantastici per la pelle di viso e corpo prima di andare al mare. (Info su Facebook e sul nuovo sito, in fase di ultimazione, www.sabon.it).
E per concludere, ecco una tecnologia collaudata per individuare i trucchi più adatti per l’estate. Meglio un ombretto nero o color verde salvia? E con l’abbronzatura, cosa scegliere? Presente sul mercato da diversi anni, EZface è una tecnologia sviluppata da Ruth Gal e Rami Orpaz che consente ai consumatori di provare i colori dei cosmetici in armonia con le loro caratteristiche. Una piccola macchina fotografica scannerizza il codice a barre di un prodotto e in pochi secondi l’utente viene informato su come e dove applicare il trucco. Disponibile in diversi punti vendita nel mondo, per le ultime app e novità, potete cliccare www.ezface.com.

 

 

Come preservare la bellezza naturale

Medicina estetica e tecnologie
al top, per rigenerarsi

Belle e affascinanti come Ester, la regina passata alla storia per il suo coraggio e le sue virtù. Nonostante la vita di sfarzi, la sovrana non dimenticò mai la sua fede e il suo popolo; come non trascurò la sua bellezza e femminilità. Nella storia di Purim, le aspiranti regine si sottoponevano a ogni tipo di artifizio per esaltare il loro aspetto, mentre un midrash narra che Ester si presentò al re nel suo naturale splendore. Ed è a questo tipo di bellezza che la nuova Medicina estetica s’ispira. Visi e corpi stravolti e artefatti hanno fatto il loro tempo, l’obiettivo oggi è un aspetto gradevole ma fedele alla propria essenza e unicità. Come possiamo dunque valorizzarci fin da ora in modo naturale e in vista dell’estate?
Dvora Ancona, nata a Haifa, medico, specializzata in tecnologie rigenerative, è una pioniera in fatto di Medicina estetica e nelle tecniche anti-age all’avanguardia: «La nostra è una Medicina rigenerativa che, a differenza della Chirurgia estetica, non è invasiva perché non utilizza il bisturi. Inoltre, nel nostro studio non vengono utilizzati filler o riempitivi che alterano i connotati del viso.
Le nostre apparecchiature, altamente tecnologiche, sono in grado di ripristinare gli equilibri perduti durante il processo di invecchiamento che noi combattiamo con trattamenti curativi-rigenerativi. Usiamo le radiofrequenze come Venus Legacy, il laser, CO2 frazionato e gli ultrasuoni. Con ottimi risultati».
Belle, curate e soprattutto autentiche, in sintonia con noi stesse e le stagioni. Per prepararsi all’estate, la Dottoressa Ancona suggerisce alcune regole d’oro: «1. È importante un buon sonno in ambienti non troppo caldi, con due cuscini sotto la testa per evitare gonfiori. Consigliabile non assumere la stessa posizione e non dormire sullo stesso lato. 2. In caso di occhi gonfi la mattina, usate ghiaccio o Preparazione H.  3. Proteggetevi dai raggi solari al mare ma anche in città quando il cielo è coperto. 4. Due volte alla settimana di ginnastica bastano per stimolare le endorfine e rallentare l’invecchiamento cutaneo, e non solo quello, ma anche l’osteoporosi. La ginnastica facciale è un ottimo anti-age: sorridete!
5. Usate detergenti non aggressivi per non danneggiare il film idrolipidico della pelle e mettete sempre la crema idratante. Eseguite un check-up della pelle per tenerla sotto controllo. 6. Applicate la crema sul viso con un buon massaggio per stimolare i tessuti. 7. Non fumate. 8. Bevete un litro e mezzo o due di acqua al giorno. 9. Seguite un’alimentazione corretta. Per “sgonfiarvi” è preferibile quella proteica. 10. Pensate positivo! D’estate il sole ci fa sentire meglio, la pelle un po’ abbronzata sicuramente giova l’aspetto, ma pensate sempre al dopo, macchie e rughe con il sole sono in agguato!»

 

Menu