L’estremismo religioso e la forza globale dell’oscurantismo

Libri

di E. M.

Storia e religioni/Il messaggio di un grande Maestro dell’ebraismo contemporaneo, Rav Jonathan Sacks

È stato pubblicato nel 2017 questo fondamentale saggio di Rav Jonathan Sacks, la cui guida illuminata ci è venuta a mancare poche settimane fa. Ma oggi più che mai è attuale e per questo lo segnaliamo di nuovo ai nostri lettori, come approfondimento del tema dell’estremismo religioso, del fondamentalismo e della libertà di espressione.

Il XXI secolo si confronta con il costante aumento dell’estremismo religioso e della violenza nel nome di Dio. In questo libro, Jonathan Sacks ne esplora in profondità le radici e, concentrandosi su Ebraismo, Cristianesimo e Islam, dimostra che perfino la più compassionevole delle religioni può essere corrotta dalla violenza quando la lettura dei testi si cristallizza e cessa di rinnovarsi nel tempo alla luce della verità dell’unità di Dio e del rispetto dell’altro. Questo libro è un richiamo accorato e severo per tutti coloro che hanno smarrito la via e “uccidono nel nome del Dio della vita, fanno la guerra nel nome del Dio della pace e praticano la crudeltà nel nome del Dio della compassione”.

“Il mio interesse in questo libro, – scrive Sacks – più che per il legame generale tra religione e violenza, è per la specifica sfida dell’estremismo religioso politicizzato nel XXI secolo. Il riemergere della religione come forza globale ha colto l’Occidente indifeso e impreparato perché ancora in balìa di una narrazione che raccontava una storia assai diversa. Per il laicismo la religione è superflua, ma l’uomo è in cerca di un significato che non possono offrirgli le grandi istituzioni del mondo moderno. La religione è tornata in auge perché non si può vivere senza significato, però la religione di ritorno non è mistica, ma aggressiva, antagonistica, apocalittica nei confronti dei suoi nemici”.

Jonathan Sacks, Non nel nome di Dio. Confrontarsi con la violenza religiosa, Giuntina, trad. Rosanella Volponi, pp. 314, euro 18.00

Menu