Investire è bene, per obiettivi è meglio

Economia

di Anna Schwarz

Metodo, organizzazione e pazienza sono elementi essenziali per una strategia di risparmio efficace. Serve chiarezza e analisi delle necessità

Risparmio: investire per obiettivi

Risparmio: investire per obiettivi

La finanza comportamentale ci mostra che gli investitori si fanno trasportare dalle emozioni quando operano sui mercati finanziari. Perché è importante investire “per obiettivi”? E quali sono i vantaggi rispetto alle strategie di investimento tradizionali?
In tema di investimento la vita di ciascuno di noi è costellata da svariati obiettivi che si possono articolare dall’acquisto di una casa a finanziare la propria pensione ecc. Non è possibile pensare che investire il proprio denaro con il solo scopo di ottenere una performance superiore a quella di mercato, ci permetta di realizzare tutti i nostri sogni. Investire per obiettivi permette di suddividere il proprio risparmio in tanti portafogli quanti sono i traguardi che si vogliono raggiungere e gestire ciascuno di essi nel modo migliore.  Tipicamente gli investitori fissano due o tre obiettivi e i risparmi stanziati vengono fatti confluire direttamente in un unico portafoglio. Appare chiaro che è errato individuare tre scopi diversi (vacanza, educazione dei figli, pensione) e trattarli tutti allo stesso modo. È molto probabile infatti che questi traguardi differiscano per orizzonte temporale e profilo di rischio. Di conseguenza non è efficiente utilizzare gli stessi strumenti finanziari per ciascuno di essi. È come se allo stesso tempo ci fossimo rotti un braccio e avessimo mal di testa e pensassimo di poter curare entrambi allo stesso modo cioè con un semplice analgesico. Certo il mal di testa scomparirà, ma il nostro braccio non si sarà aggiustato. Lo stesso discorso vale in tema di investimenti e obiettivi.
Se si vuole risparmiare per una vacanza per l’anno prossimo e anche per la propria pensione, la logica suggerisce che si sia più inclini ad assumere maggior rischio per un investimento a lungo termine, come la pensione, rispetto a quello della vacanza. Quindi se alla pensione mancano 30 anni allora è verosimile che gran parte del patrimonio venga investito in azioni tramite un portafoglio ben diversificato così che possa beneficiare della crescita economica di lungo periodo sfruttando la volatilità di breve termine. Se applicassimo la stessa tattica per l’obiettivo di breve termine vacanza, le probabilità che il nostro investimento sia compromesso da una volatilità momentanea di mercato sono alte. Quindi se prendessimo i nostri risparmi e li investissimo in un unico portafoglio molto probabilmente dovremmo rinunciare alla vacanza o alla pensione. Al contrario difficilmente dovremo fare una rinuncia se i nostri risparmi fossero investiti in tanti portafogli diversi quanti sono i nostri traguardi (uno per la pensione e uno per andare in vacanza). Infatti tramite una gestione per obiettivi è possibile creare una strategia su misura per ognuno di questi.
Gli elementi essenziali in questo caso sono: metodo, organizzazione, pazienza e una certa dose di meticolosità nel gestire i risparmi.  Investire per obiettivi è come prelevare ricorsivamente una somma dal proprio stipendio suddividerla in tante buste quante sono le nostre mete, però con il vantaggio degli interessi composti e strumenti finanziari adatti impiegati per raggiungere quell’obiettivo.
Svariate ricerche (Nevis 2004, Brunel 2015, per citarne alcune) hanno dimostrato che la maggior parte dei fallimenti in tema di investimenti è legata a una mancanza di chiarezza e concretezza nello specificare l’obiettivo legato a quell’investimento. Ogni volta che si sta per investire una somma di denaro è importante fare un passo indietro e chiedersi: “quali saranno le mie necessità future? Perché sto investendo?” Se non si ha una risposta precisa e concreta allora conviene pensarci un attimo e fissarsi uno scopo finale: l’università per i figli, comprare una macchina, o più semplicemente accumulare una somma di denaro da poter utilizzare in futuro. Se si ha un obiettivo predefinito diventa più semplice massimizzare l’efficacia della gestione del proprio denaro. Infatti investire per obiettivi permette di individuare i prodotti finanziari che più rispecchiano le esigenze dell’investitore tenendo in considerazione la sua propensione al rischio e l’orizzonte temporale di ciascun obiettivo. Investire non è il fine in sé, ma è il mezzo per realizzare i propri sogni futuri. Quindi se l’obiettivo non è ben identificato, anche il mezzo che si utilizzerà probabilmente non sarà quello giusto.
* AcomeA SGR

Menu