La Comunità mette in vendita la NRA

News

Un’operazione economica che per la sua consistenza potrà rivelarsi fondamentale per il futuro della Comunità. Si tratta della proposta di vendita dell’edificio di via Leone XIII che ospita attualmente la NRA e che presto sarà sostituita dalla nuova Casa di riposo – Centro comunitario già in costruzione in via Arzaga, realizzazione resa possibile da una generosa donazione. Se ne è parlato il 25 settembre in un’assemblea comunitaria che, con 48 voti a favore, 5 contrari e 18 astenuti, ha dato parere favorevole al Consiglio della Comunità alla proposta di mettere in vendita il vecchio edificio mettendo come limite una cifra non inferiore ai 25 milioni di euro.

La Commissione incaricata dalla Comunità e presieduta da Cobi Benatoff provvederà alla redazione di un capitolato d’asta, con tutti i dati necessari a un operatore per formulare un’offerta; la pubblicazione di inserzioni sui tre maggiori quotidiani nazionali e sul Bollettino; una lettera inviata a tutti coloro che hanno formulato offerte negli ultimi anni, da quando si è saputo che la Comunità aveva intenzione di vendere la NRA. Sarà già predisposta una bozza di preliminare di vendita, in modo che tutti gli interessati debbano fare un’offerta omogenea. La Commissione vaglierà le offerte e presenterà le migliori al Consiglio della Comunità che deve alla fine decidere, con un proprio consulente. In questo modo terminerà il lavoro della Commissione. Cobi Benatoff ha poi rivelato che una proposta di acquisto, avanzata da un gruppo svizzero, è già stata di 25 milioni di euro, per cui questa cifra è stata ipotizzata come base d’asta.

Cronaca dell’assemblea sul Bollettino di ottobre.

Menu