Il manifesto della Festa del Sole di Lealtà e Azione

Festa del Sole di Lealtà e Azione. La CEM: “Chiediamo spiegazioni sulla partecipazione di esponenti della Lega”

News

di Redazione
“La Festa del Sole indetta dal gruppo neonazista Lealtà e Azione per il 5 e 6 luglio a Milano è un’offesa per la nostra città, medaglia d’oro per la Resistenza e per tutti coloro che pagarono con la vita quegli anni infami, perché ebrei, zingari, omosessuali, partigiani della libertà o semplici cittadini che si opponevano a quella barbarie”. Questa l’indignata reazione della Comunità ebraica di Milano alla notizia dell’evento del movimento neonazista Lealtà e Azione previsto a Milano per il 5 e il 6 luglio.

“Chiediamo al Sindaco e al Consiglio Comunale di reagire affinché nessuno spazio, in nessun modo ed in nessun caso, venga concesso agli emuli di coloro che hanno rappresentato la pagina più vergognosa nella storia del nostro Paese – continua la nota -. Ma la nostra preoccupazione non si ferma qui, non riusciamo infatti a capire come sia possibile che un partito democratico come la Lega, al Governo del nostro Paese, si presti con alcuni suoi rappresentanti a condividere un evento con coloro che si ispirano al generale delle Waffen-SS Leon Degrelle e a Corneliu Codreanu. Quest’ultimo, fondatore delle Guardie di Ferro rumene che si resero protagoniste di terribili persecuzioni ebraiche in Romania negli anni 30 e 40. 

Non capiamo e rispettosamente chiediamo spiegazioni”.
Comunità ebraica di Milano

La reazione dell’Anpi

Nei confronti dell’evento si era già espresso in modo molto contrario Roberto Cenati, presidente Anpi Provinciale di Milano. 

“Lealtà e Azione, movimento neofascista che si ispira al generale nazista delle Waffen SS Leon Degrelle e a Corneliu Codreanu, fondatore della Guardia di ferro rumena, movimento ultranazionalista e antisemita, protagonista di spaventosi pogrom antiebraici negli anni trenta e quaranta, ha reso pubblico il programma della preannunciata festa del sole per il 5 e 6 luglio a Milano. L’esatto luogo dell’evento rimane ancora ignoto. – si legge nella nota diramata dall’Anpi -. Nel corso dell’iniziativa sono previsti interventi di consiglieri regionali e di europarlamentari della Lega. Si conferma così, in Lombardia, il preoccupante progetto di stabilire tutte le interlocuzioni possibili di Lealtà e Azione con la Lega guidata da Salvini. Già nel corso delle elezioni del 4 marzo 2018 Lealtà e Azione aveva scelto di appoggiare candidati della Lega o candidare propri militanti nel partito di Salvini. Ci appelliamo al Sindaco di Milano perché impedisca la concessione di spazi pubblici ad organizzazioni che non garantiscano il rispetto dei principi della Costituzione e alle pubbliche autorità perché facciano tutto il possibile per evitare che Milano, capitale della Resistenza, subisca un ulteriore vergognoso oltraggio”.

Menu